IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taglio del nastro per il nuovo teatro di Peagna, il sindaco Fazio: “Una location unica ispirata ad un tipico borgo ligure” foto

Ceriale. Inaugurazione sotto la pioggia quella di stamane a Peagna per il nuovo teatro all’aperto, dedicato all’ex sindaco Carlo “Carlin” Vacca, originario della frazione ponentina e scomparso nel 1990.

L’opera realizzata, del costo complessivo di 200 mila euro, ricorda l’architettura di un tipico borgo ligure e si presenta come “una piazzetta nella piazzetta” dato che il palcoscenico è attorniato da elementi che evocano un borgo con caratteri del tutto simili a quelli propri dell’abitato di Peagna.

Di fronte al palco una gradonata dotata di due brevi ali che raccolgono lo spazio ed aumentano il numero delle sedute fisse e mobili (capienza di 100 posti a sedere) ottimizzando la visibilità della scena.

Il palco è posto ad una altezza di 80 cm. rispetto al piano della piazzetta e ha pianta trapezoidale così da accentuare la prospettiva; ad esso si accede sia da dietro le quinte, sia dalla platea.

“Con il nuovo teatro puntiamo ad organizzare rassegne teatrali, spettacoli e presentazioni letterarie che possano essere di forte richiamo per cittadini e turisti, offrendo una location unica e particolare all’interno del borgo di Peagna. Carlo Vacca è mancato da sindaco, era un uomo semplice che ha fatto molto per il suo paese, lo vogliamo ricordare con questa struttura nel suo borgo e presto metteremo anche una sua foto” ha riferito il primo cittadino di Ceriale, Ennio Fazio.

“Quando si inaugura una struttura che fa cultura e turismo è sempre una gioia, in un mondo così globalizzato è importante mettere al centro i borghi e valorizzare i Comuni con eventi come questo” ha ricordato Angelo Berlangieri, assessore regionale al turismo.

“E’ importante valorizzare le persone che hanno dedicato la loro vita alla comunità, vedere un pezzo di città intitolata a dei cittadini che hanno messo a disposizione la loro vita per gli altri come veri eroi del quotidiano è molto importante” ha ricordato il presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza.

“E’ un momento difficile per il nostro paese, iniziative come queste sono dei raggi di sole per le nostre comunità. Puntare sulla cultura e sul turismo serve a tenere insieme l’economia di questa provincia” ha detto il neo parlamentare Franco Vazio ricordando: “Al di là dell’appartenenza politica per quello che potrò fare, starò vicino a questo territorio”.

Nella stessa occasione, si è svolta l’intitolazione del parcheggio ai caduti di Nassirya, alla presenza di alcuni parenti e reduci.

“Questa intitolazione per noi è una piccola testimonianza per ricordare il dolore della famiglie e i valori importanti di questi ragazzi che hanno dato la vita per portare un contributo di pace in un paese in guerra.” ha ricordato il primo cittadino Ennio Fazio.

Infine l’intitolazione della strada tra via Santa Maria Belfiore e il posteggio a don Angelo De Negri, fondatore di Santa Maria Bel Fiore e del parco giochi a don Giovanni Patrone, sacerdote nato a Ceriale che aveva insegnato nelle scuole elementari di Peagna

Erano presenti il sindaco di Ceriale, Ennio Fazio, il neo parlamentare Franco Vazio, l’assessore regionale al turismo, Angelo Berlangieri, il presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza e il questore di Savona, Vittorio Grillo.

Presenti inoltre numerosi sindaci e amministratori locali a partire dalla giunta di Ceriale: Marinella Fasano, Pietro Revetria, Andrea Alessandri, Eugenio Maineri, Arturo Moreno, Giuseppe Fanello; Rosy Guarnieri, Sindaco di Albenga, Giovanni Gandolfo, Sindaco di Borghetto, Carla Mattea, assessore provinciale al turismo, Luigi Bussolai, assessore alle politiche sociali, Santiago Vacca, Assessore provinciale ai trasporti; Marco Melgrati, consigliere regionale.

Tra le forze dell’ordine sono intervenuti il maresciallo dei carabinieri di Ceriale Andrea Venditto, Sandro Colongo comandante dei carabinieri di Albenga e il generale Franco Patrone. Presenti inoltre rappresentanti dalla polizia municipale di Ceriale, il Gruppo Alpini di Ceriale, l’Unione nazionale mutilati per il servizio – sezione Provincia di Imperia e l’Avis cerialese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.