IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Celle Ligure, Triathlon di Primavera: Elven Prato e Valeria Paglione i vincitori foto

Celle Ligure. Condizioni meteo non ottimali, freddo ed un po’ di pioggia, ma evidentemente il richiamo del Triathlon di Celle Ligure, con la sua goliardia e la possibilità per ognuno di ricavarsi un proprio piccolo momento di gloria, è piuttosto forte.

E allora eccoli pronti, 46 atleti (o presunti tali), a darsi battaglia su pista e pedane dello stadio Olmo. La palma del più giovane è per una bimba del mega team di Casorate Primo (presente con oltre 20 effettivi) ed è nata nel 2007. Ha anche il coraggio di sciropparsi tutti i mille metri quindi… grande stima e teniamola d’occhio per il futuro.

Anche il più giovane tra i maschietti è di Casorate, Filippo Tosi, classe 2006. Presenti anche i due team ticinesi dell’Atletica Tenero 90 e dell’US Capriaschese, a conferma degli ottimi rapporti, decisamente consolidatissimi, con gli organizzatori della kermesse (Comune di Celle Ligure, Atletica Arcobaleno e Centro Atletica Celle Ligure).

Nella classifica “reale” exploit tra i maschi per l’esperto lanciatore varazzino Elven Prato, non nuovo a queste imprese visto che di fatto è il campione uscente (si aggiudicò infatti l’edizione 2012 del triathlon in versione primaverile). A due lunghezze il giovane talento (sempre varazzino) Francesco Rebagliati, tallonato da vicino dal lunghista genovese Adreas Papanicolau. Quarto Marco Mancini, quinto Daniele Pedrazzini, sesto Simone Boncore, settimi Michele Marchiore e Marcello Marzetti, nono Valerio Youri Gardini, decimo Christian Frangipane. Erano in gara in 26.

Elven Prato ha corso i 60 metri in 8″; nel salto in lungo ha totalizzato 4,70 metri; nel getto del peso 13,81 metri; nei 1000 metri ha chiuso in 4’57″8. Totale: 105 punti. Per Francesco Rebagliati, 103 punti frutto di 7″60 sui 60 metri, 5,90 nel lungo, 8,99 nel peso, 3’07” sui 1000 metri. Adreas Papanicolau, 101 punti, ha chiuso in 7″40 i 60 metri, ha saltato 5,82, ha lanciato il peso a 7,75 e corso i 1000 in 3’21″8.

In campo femminile domina Valeria Paglione (azzurra Juniores in forza all’Atletica Brescia), che ha la meglio sull’elvetica Celine Vicari (US Capriaschese) e sulla casoratese-arcobalenina Giulia Gerola. A seguire, tra le 20 partecipanti, quarta Ilaria Viale, quinta Corinna Piffero, sesta Tessa Zund, settima Daria Tkachenko.

Valeria Paglione, nata nel 1993, ha corso i 60 metri in 8″, i 1000 metri in 4’37″8, ha saltato 5,40 metri e lanciato il peso a 9,40 metri. Per Celine Vicari 8″10 nella velocità, 4,54 metri nel salto in lungo, 8,86 metri nel getto del peso, 4’01″3 nel getto del peso. Giulia Gerola ha chiuso i 60 metri in 8″50, i 1000 metri in 5’03″00, ha saltato 4,25 metri e ha ottenuto 10,80 nel getto del peso.

Le classifiche compensate premiano due dei volti più noti dell’atletica amatoriale provinciale. Tra le donne è la “prof” Daniela Fassi (classe 1959) ad aggiudicarsi la prova, prevalendo proprio su Valeria Paglione e Celine Vicari. Quarta Nadine Bonvin, quinta Giulia Gerola, sesta Chiara Viale, settima Ilaria Viale.

Arriva da Cairo Montenotte il vincitore tra i maschi, Flavio Bertuzzo, da sempre in gara sull’anello rosso. Classe 1958 si impone sul giovane Paolo Ricci (classe 2002) e su Elven Prato (che come classe, a parte quella atletica, fa 1976). Quarto Francesco Rebagliati, quinto Matteo Bertuzzo, sesto Adreas Papanicolau, settimo Marco Mancini. Ed ecco in queste poche cifre il vero significato del triathlon: un modo per avvicinarsi all’atletica leggera, per riscoprirne i valori primordiali, per impegnarsi sempre ma con il sorriso.

E, ovviamente, il gran finale è all’altezza delle tradizioni: oltre 90 intorno al tavolone, un po’ come nel villaggio di Asterix, per apprezzare le prelibatezze preparate dal grande chef Cesare Campanella e dal suo inimitabile staff.

Il prossimo appuntamento è in programma già domani, mercoledì 3 aprile, alle ore 16, ancora allo stadio Olmo di Celle Ligure, per Eurospring, secondo evento collaterale al 25° “Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.