IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carceri, la denuncia del Sappe: carenza di personale, a Savona mancano 14 agenti

Savona. Un tasso di sovraffollamento penitenziario che arriva persino al 94% della capienza regolamentare ed una carenza di poliziotti in Liguria in ogni carcere ligure pari sostanzialmente al 30% dell’organico previsto. E’ quanto emerge dalla elaborazione dei dati penitenziari alla data del 31 marzo 2013 del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe.

“I dati sulle presenze in carcere confermano il trend negativo di un costante sovraffollamento, che vede più detenuti dei posti letto a disposizione. A Pontedecimo arriva addirittura ad essere del 95%, con 187 ristretti per 96 posti, ma è del 77% a Spezia (254 presenze per 144 posti), del 74% a Marassi (792 detenuti per 456 posti), del 70% ad Imperia del 69% a Imperia e del 23% a Chiavari, struttura che con la chiusura del Tribunale sarà destinata dall’attuale classificazione di Casa circondariale a quella di Casa di reclusione per detenuti con pena superiore ai 5 anni”, spiega Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sappe.

“Maglia nera ligure è anche la carenza di poliziotti penitenziari: a Savona mancano rispetto all’organico previsto il 35% dei poliziotti (ossia 14), a Pontedecimo il 34 % (ne mancano 54), a Chiavari il 31% (-22). Percentuali analoghe anche a Sanremo, La Spezia, Imperia e Marassi, tutte carenti di poliziotti”.

“Abbiamo più detenuti rispetto ad un anno fa” aggiunge Martinelli “e questo dimostra l’inefficacia delle politiche nazionali in materia penitenziaria. Resta altissima la presenza di detenuti stranieri, tra il 55 ed il 65% a seconda degli Istituti, e dei tossicodipendenti ristretti, oltre il 30%”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Roberto Scarlatta
    Scritto da Roberto Scarlatta

    Il problema è facilmente risolvibile rimpatriando nelle carceri dei loro paesi d’origine tutti i detenuti stranieri… e poi imporre pene tali che una persona, prima di delinquere ci pensi su almeno 1000 volte.