IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cantieri Rodriquez: disco verde al progetto e novità per snellire l’iter realizzativo

Pietra Ligure. Svolta nell’iter per la riqualificazione delle aree cantieristiche Rodriquez: ieri nella seduta del consiglio comunale è stato approvato il progetto di trasformazione urbanistica. Ora scattano i 150 giorni entro i quali verrà convocata la conferenza dei servizi deliberante. Un passaggio alquanto atteso da lavoratori e sindacati.

Dopo il via libera della Regione e la modifica del piano della costa per consentire il porticciolo, il parlamentino pietrese dà il proprio via libera al progetto che prevede annesse strutture pubbliche, ricettive e residenziali, oltre al polo produttivo. Viene così riattivata la procedura per l’importante progetto di restyling che riguarda l’area in capo al gruppo Colaninno.

C’è anche un aspetto nuovo, una prescrizione introdotta dal sindaco Luigi De Vincenzi: una volta costruito il piazzale a mare si potrà procedere immediatamente con il cantiere, senza attendere sei mesi per l’assestamento statico.

Soddisfatte le rappresentanze sindacali. “All’atto pratico i tempi sono andati più in là del previsto, sicuramente per responsabilità dell’azienda, ma ora siamo ad un punto giusto e bisogna traghettare i lavoratori, che hanno patito questa situazione, al cantiere con la cassa integrazione” commenta Alberto Lazzari della Fiom Cgil.

Tra iter burocratico e operazioni di costruzione si prospettano almeno un paio di anni. Da qui la richiesta dei sindacati per rassicurazioni sugli ammortizzatori destinati alla quindicina di lavoratori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . .si si, dovrete andare a manifestare sotto casa di De Vincenzi, Valeriani, Bianchi, Luciano, Palazzo, Carrara, Cassanello, Pedemonte, Inchingolo, Palmarini, Nucera e Fontana !! RICORDATEVELO BENE, EH . . . non che poi venite a “menarla” in giro per Pietra con manifestazioni, scioperi, presidi, striscioni, manifesti, etc.

  2. IronMan
    Scritto da IronMan

    17 Aprile 2013 . . . adesso sappiamo che Colaninno venderà l’operazione Rodriguez . . . 20 milioni di investimento messi in vendita a 200 milioni . . . come plusvalenza non c’è che dire . . . l’unico problema sarà “vendere” anche lo pseudo-piano industriale per il re-impiego dei 15 lavoratori del cantiere . . . la vedo dura, molto dura . . . vorrei solo consigliare a coloro che erano presenti all’ultimo consiglio comunale a Pietra Ligure (quello dove si è approvato l’ennesimo progetto farlocco), coloro che hanno applaudito e poi, appena si è passati al punto successivo, sono andati via, di tenere ben presente le osservazioni critiche dell’opposizione . . . alla luce di questa messa in vendita, forse tali interventi avrebbero dovuto suscitare maggior rispetto, non mugugni, risate in sala, sarcasmi e facili ironie . . .PERCHE’ SE IL CANTIERE NON VERRA’ MAI PIU’ RIAPERTO, VE LA DOVRETE PRENDERE SOLO CON LA MAGGIORANZA

  3. Scritto da Edoardo Ciribi

    Scusate se mi intrometto ancora, ma non sarà delle volte che la stabilità e la statica di quella che sarà una discarica a mare di centinaia di migliaia di metri cubi di rocce e terra per realizzare il piazzale sul quale insediare il cantiere non possa essere regolamentata, almeno temporalmente, da una norma quanto piuttosto dalle tipolgie e tecnologie costruttive e dalle buone regole dell’arte e sopratutto dalla verifica dell’avvenuto assestamento dell’insieme ?
    Ovvero, se non è così perchè non costruire il cantiere direttamente sull’acqua, volendo esagerare su palafitte e poi caso mai fare il piazzale dopo così si guadagnerebbe ancora più tempo ?
    Mi scuso ancora, ma forse è opportuno meditare su sin troppo facili e forse strumentali previsioni circa i tempi di realizzazione del così detto “nuovo” cantiere !