IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Prima Categoria: Andora, Pietra, Legino e Celle conquistano i 3 punti risultati

Savona. Tre vittorie casalinghe, tre esterne, due pareggi, per un totale di 28 reti segnate. Sono questi i numeri della 26ª giornata del girone A nella quale i pronostici, in linea di massima, sono stati rispettati.

La Baia Alassio non è riuscita a fermare la capolista: dopo sette risultati utili consecutivi la formazione allenata da Giancarlo Delfino è tornata a perdere. Il Blue Orange si è imposto per 3 a 1 con doppietta di Rambaldi e gol di Petruzziello. Il team di Ospedaletti ha così effettuato lo scatto decisivo verso la Promozione, dato che il Taggia è stato fermato sul 2 a 2 da un combattivo Pallare, che ha trovato il pari definitivo in pieno recupero con Ferrotti, autore di una doppietta.

Per la squadra guidata da Mirco Bagnasco è l’ottavo pareggio stagionale, il secondo consecutivo. I biancoblù sono ormai troppo distanti dalla terza posizione per poter sperare di raggiungerla; in questo finale di campionato potranno comunque togliersi altre belle soddisfazioni.

Tornando alla Baia Alassio, da sottolineare che è stata superata dalla Matuziana Sanremo, vittoriosa sul terreno amico ai danni del Camporosso. Con l’attuale situazione, alassini e sanremesi si affronterebbero nello spareggio playout. L’altra sfida retrocessione vedrebbe impegnata un’Altarese in evidente declino: ha perso sei delle ultime sette partite. Se i giallorossi non riprenderanno a fare punti, rischieranno di veder aumentare il proprio divario dalla quintultima posizione. Ora è di 7 lunghezze; se a fine torneo saranno più di 9, i valbormidesi scenderanno direttamente in Seconda Categoria.

L’ultimo posto buono per accedere ai playoff rimane nelle mani del Pietra Ligure. L’undici condotto da Fabio Vaccari ha vinto sul campo del Don Bosco Vallecrosia con il risultato di 2 a 0. Per i biancocelesti è il tredicesimo successo, con la soddisfazione di aver reso ai rivali odierni lo sgarbo dell’andata, con identico risultato.

La compagine del presidente Giovanni Balestrino, però, non può ancora rilassarsi, dato che alle sue spalle ci sono tre squadre in agguato. La più temibile è il Legino, che al Ruffinengo ha vinto 9 partite su 13 giocate. Nel derby savonese con lo Speranza i verdeblù non hanno avuto vita facile: si sono imposti per 4 a 3. L’undici del presidente Pietro Carella è andato in gol due volte con il giocatore-allenatore Fabio Tobia, una con Battistel e Piscopo.

Riprende quota il Celle Ligure, alla seconda vittoria di fila. I giallorossi del direttore sportivo Marco Lerone hanno espugnato Millesimo con un perentorio 3 a 0, frutto delle reti di Rovelli e Rebagliati nel primo tempo, Aufiero nella ripresa.

Prova a rientrare in gioco per i playoff anche l’Andora che, dopo quattro partite senza vittorie, è tornata con i 3 punti dalla trasferta di Altare. Per i biancoblù, condotti da Mario Pisano, è l’undicesimo successo stagionale. E’ arrivato con il risultato di 2 a 1.

C’è bagarre per evitare la quintultima posizione. Camporosso e Millesimo sono stati raggiunti dalla Dianese, che ha impattato 1 a 1 con il Varazze Don Bosco. Quest’ultimo conta 2 lunghezze di vantaggio sul terzetto che si trova ai margini della zona playout. I neroazzurri sono rientrati a casa da Diano Marina con un punto grazie ad una rete siglata da Geraci.

Il 27° turno sarà aperto dall’anticipo tra Celle Ligure e Dianese, in programma sabato 13 aprile alle ore 20. Domenica 14 aprile alle ore 16 le altre partite: Andora contro Millesimo, Pietra Ligure contro Altarese, Baia Alassio contro Don Bosco Vallecrosia, Legino contro Blue Orange, Pallare contro Matuziana Sanremo. Completano il programma gli impegni casalinghi di Speranza e Varazze Don Bosco, rispettivamente contro Camporosso e Taggia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.