IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Eccellenza: pari e polemiche tra Cairese e Vado, Finale ad un solo punto dai rossoblù risultati

Cairo Montenotte. Domenica 17 febbraio: dopo aver perso lo scontro al vertice con il Vado, il Finale si arrende anche alla Sestrese. I punti di vantaggio tra la prima e la seconda diventano 5. Discorso primato chiuso? Nemmeno per sogno. Arrendersi non è nell’indole di questo Finale. Cinque vittorie consecutive e i giallorossi sono di nuovo lì, ad un solo passo dalla capolista. I rossoblù, pur imbattuti da ben 14 giornate, pagano due mezzi passi falsi, due pareggi grazie ai quali i finalesi sono tornati a farsi sotto.

Nel prossimo turno, domenica 14 aprile alle ore 16, il Vado sarà ospite del Casarza Ligure, l’ultima squadra che riuscì a sconfiggere l’undici condotto da Stefano Fresia (l’altra fu il Quiliano, due settimane prima). Il Finale ospiterà un derelitto Quiliano. Resteranno poi altre due giornate. La promozione diretta in Serie D è nuovamente in piena discussione: i rossoblù dovranno guadagnarsela.

Il Finale ha ribadito le sue ambizioni dall’Andersen di Sestri Levante, dove ha steso il Vallesturla con un sonoro 4 a 1. La formazione di mister Pietro Buttu ha così portato a 55 le reti segnate in questo torneo, tante quante ne ha realizzate il Vado.

Gli ospiti scendono in campo con Porta, Scalia, D. Puddu, Sancinito, Ferrari, Tornatore, Gaggero, Meneghetti, Gazzano, Perlo, Guardone. Il risultato si sblocca al 34°: punizione di Sancinito dalla sinistra, in area Puddu devia e batte il portiere neroverde. Cinque minuti dopo Lanati pareggia correggendo di testa un cross dalla sinistra. Al 44° Ferrari, anch’egli di testa, con una palombella riporta avanti i finalesi. Ad inizio ripresa gran parata di Porta su colpo di testa di Bratto; poco dopo Sancinito centra la traversa con un destro dai venti metri. Al 14° angolo dalla sinistra, corta respinta della difesa locale, Meneghetti raccoglie e realizza con potenza e precisione. Al 21° entra Grabinski al posto di Gazzano, poco dopo Cauteruccio per Guardone. Al 37° Gaggero chiude i conti approfittando di uno svarione di Chinchio.

Al Rizzo una determinata e combattiva Cairese è stata capace di fermare sul pareggio i vadesi: 1 a 1 il risultato. L’allenatore gialloblù Enrico Vella schiera Binello, Cirio, Nonnis, Piccardo, Iacopino, Barone, Faggion, Spozio, Mendez, Marelli, De Luca. Gli ospiti rispondono con Illiante, Fabris, D’Asaro, Recagno, Gallotti, Molinari, Capra, Ranieri, Mura, Balbo, Soragna.

Nel primo tempo la Cairese fa vedere qualcosa in più rispetto ai rivali. Una grossa occasione per parte: al 9°, su angolo, colpo di testa di Mura, un difensore salva sulla linea con Binello battuto; al 27° lancio lungo dalle retrovie, Fabris e Gallotti pasticciano ma Marelli si vede respingere il tiro da Illiante. Nella ripresa, all’8°, escono Piccardo e Faggion, in campo Del Vecchio e Torra. Al 10° entra Matteo Rossi per Capra. Al 25° affondo di Soragna in contropiede, palla in mezzo per Rondinelli che segna tra le proteste dei cairesi che chiedevano un fallo di Soragna su Iacopino. Al 44° la risposta: tiro di Torra, mano in area di Fabio Rossi. L’ex Marelli si incarica del tiro dal dischetto, il pallone colpisce il palo e sulla ribattuta è lo stesso Marelli ad insaccare. In questo caso sono i vadesi a protestare, lamentando un’irregolarità: secondo gli ospiti il pallone sarebbe tornato all’attaccante senza deviazioni dopo aver colpito il palo, pertanto la rete sarebbe da annullare; l’arbitro avrebbe visto un tocco di Binello. In campo c’è stato tanto agonismo e il direttore di gara ha estratto ben dodici cartellini gialli e uno rosso all’indirizzo di un cairese in panchina. Al triplice fischio, ancora nervi tesi e animate discussioni tra i protagonisti all’uscita dal campo.

Grazie a questo punto i valbormidesi restano a +4 sulla zona playout. Va male invece al Quiliano, che perde un’altra posizione, scavalcato dalla Virtusculmvpolisestri. Sono nove le sconfitte consecutive dei biancorossi, abbattuti a domicilio dalla Sestrese, con la quale lo scorso anno, in Promozione, avevano dato vita ad un’appassionante battaglia al vertice. In questa stagione i verdestellati hanno ben altra classifica rispetto ai quilianesi: sono terzi. Domenica alle ore 16 la Sestrese riceverà la Cairese.

Maurizio Penna schiera Cancellara, Corti, Salani, Maida, Dalpiaz, Dessì, Armellino, Baldi, Marafioti, Cattardico, Damonte. Dopo soli 4′ Anselmi entra in area e con un diagonale vincente sblocca il risultato. Al 35° raddoppia Di Pietro, che va ancora a segno al 18° del secondo tempo su punizione. Nel Quiliano entrano Anselmo, Rossetti e Shurdaj per Armellino, Salani e Baldi, ma poco cambia. Al 38° viene espulso Dessì per doppia ammonizione.

Così com’era accaduto all’andata, la sfida tra Veloce e Fezzanese è finita con il risultato ad occhiali. Due squadre che segnano spesso (hanno rispettivamente il quarto e il sesto attacco del girone) ma che messe una di fronte all’altra si annullano. Per gli uomini guidati da Gianfranco Pusceddu è il dodicesimo pareggio; per gli spezzini l’undicesimo. I granata si avviano a chiudere il campionato in un’ottima quarta posizione. Domenica alle ore 16 i savonesi saranno ospiti del Rivasamba.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.