IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, Under 19: cuore e coraggio, il Pool supera Biella e chiude con orgoglio il campionato

Loano. Sulla carta era una partita che non contava più nulla, roba da amanti della statistica, invece è stata una gara che potrà contare molto per il futuro di questo gruppo e rappresenterà sicuramente un bel ricordo per chi non potrà più farne parte.

Lunedì sera, con il Cus Torino vincente a Cantù, è stata la vittoria di due punti dopo un supplementare di Arona a Casale Monferrato a segnare la storia di questo avvincente campionato e rendere un finale diverso da quello sperato in casa bianconera per l’ultima gara casalinga contro la capolista Biella, imbattuta da quindici turni.

I bianconeri si sono presentati all’appello privi di mezza squadra, con Cacace, Cerutti, Nicoletti e Zavaglio tenuti a riposo per l’imminente spareggio Under 17 di giovedì sera a Milano contro il Cus Torino; gli ospiti con capitan De Vico presente a referto ma a riposo precauzionale.

Ne è uscita fuori una partita non bella tecnicamente ma agonisticamente tirata, con le squadre atte a seguire il copione di gioco preparato dagli staff tecnici: Biella a cercare di imporre il proprio marchio di fabbrica fatto di difesa asfissiante sui portatori di palla, raddoppi sui pick&roll e ricerca di rapidi contropiedi, il Pool a portare la gara su un’aspetto tattico utile a nascondere i limiti fisici e di organico.

Era Uglietti con il suo unico lampo di giornata a rompere il ghiaccio della gara ed a lui rispondeva subito Manuelli, ma erano sei punti nati da scelte giuste di Villa a dare il primo mini vantaggio ai loanesi (8-4). La partita cosi proseguiva sui binari dell’equilibrio sino alla fine del primo quarto.

In avvio di secondo quarto il pivot ceco di 207 cm Slanina cominciava a fare la voce grossa sotto canestro e trascinava i suoi sino al 13-19; il vantaggio piemontese rimaneva praticamente inalterato sino a tre minuti dalla fine quando un break tutto firmato Daniele Manuelli permetteva ai loanesi di andare all’intervallo sul punteggio di 28-25.

Al ritorno dagli spogliatoi la pressione difensiva biellese aumentava vertiginosamente, Slanina trovava in Amoruso l’unico dei suoi compagni capace di trovare la strada del canestro ed i biellesi rimettevano il naso avanti a 5′ dalla fine del terzo sul 33-34. Era il momento di svolta della gara. I bianconeri uscivano bene dalla sospensione, finivano di indietreggiare in attacco e costruendo degli ottimi possessi offensivi davano il via ad un break di 13 a 0 firmato dalle bombe di Pichi e Ferrari (46-34). Gli ospiti accusavano il colpo maturato a cavallo degli ultimi due quarti ma la loro reazione si infrangeva sull’ostica difesa match-up ottimamente interpretata nell’occasione dai bianconeri.

A tre minuti dalla fine dopo l’ennesimo canestro a rimbalzo offensivo di Slanina (52-44), con la stanchezza crescente e la paura di buttare all’aria un’altra prestigiosa occasione di vittoria, era Prato a conquistare una palla vagante a rimbalzo offensivo, spegnere le velleità di rimonta ospite e consegnare ai suoi il possesso decisivo per la vittoria.

L’ultimo minuto diventava così ideale per dare il giusto tributo a Daniele Manuelli, mvp dell’incontro, Alessandro Ferrari e Stefano Ciccione giunti alla loro ultima partita giovanile della carriera. Tra gli applausi del pubblico si chiude all’ottavo posto nel girone con lo score di 9 vittorie e 13 sconfitte e soddisfazione mista a rammarico questa stagione in Divisione Nazionale Giovanile per il Pool 2000 Loano.

“Sono orgoglioso di come abbiamo chiuso la stagione – commenta coach Costagliola al termine della gara -. In una situazione emotivamente molto difficile per una serie di diversi fattori la squadra ha sfoderato una prestazione caratteriale enorme raccogliendo una vittoria prestigiosa, sfiorata più volte in altre occasioni. L’immagine che fotografa la nostra gara è nel tuffo di Andrea Prato, al ritorno in campionato dopo tre mesi per infortunio, su una gamba sola per raccogliere un rimbalzo decisivo a tre minuti dalla fine. Aver visto un gesto simile all’ultima di campionato rappresenta una soddisfazione ma anche una fonte di rammarico perchè non sempre abbiamo dimostrato questo ‘animus pugnandi’, necessario a raggiunger l’obiettivo”.

“Se sul piano tecnico-tattico abbiamo dimostrato più volte di non esser inferiori a nessuno in questo torneo e sotto il profilo fisico certe lacune sono oggettivamente incolmabili – prosegue -, era dal punto di vista caratteriale che potevamo e dovevamo fare qualcosa in più. Quel tuffo a terra, quel salto verso il cielo, quel possesso di palla decisivo non sempre l’abbiamo conquistato ed una questione di centimetri ci ha negato l’accesso alla fase successiva. Da ogni esperienza si possono però trarre delle conclusioni positive, già da domani la maggior parte del gruppo, il più giovane di tutto il girone A in DNG, avrà l’occasione di fare strada vincendo lo spareggio interzonale Under 17 così come da sabato per tutti inizierà la sfida dei playoff promozione in Serie C. Andare verso una palla o aspettare che ci caschi tra le mani ritornerà ad esser un fattore decisivo e spetterà esclusivamente a noi decidere quale ruolo recitare: protagonisti o semplici comparse!”.

Il tabellino:
Azimut Pool Loano – Angelico Biella 55-48
(Parziali: 13-14, 28-25, 43-34)
Azimut Pool Loano: Villa 8, Prato 3, Torrini 2, Cavallaro ne, Giulini 3, Ciccione 2, Manuelli 24, Brunetto ne, Ferrari 8, Pichi 5. All. Costagliola.
Angelico Biella: Chiavassa, Gonzato, Amoruso 14, Visconti 2, Scaramal 2, Manavella 5, Uglietti 2, Slanina 21, De Vico ne, Blotto, Dotti 3. All. Danna.
Arbitri: Volpe e Canestrelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.