IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, playoff di Serie C: buona la prima per il Pool 2000, battuto il Vado risultati

Loano. I playoff della Serie C sono iniziati in maniera sorprendente, con la vittoria di tre delle quattro squadre impegnate tra le mura amiche, le peggio piazzate al termine della stagione regolare.

Parte con il piede giusto il cammino del Pool 2000. I bianconeri superano per la prima volta in stagione il Cus Genova di coach Maestri al termine di una gara equilibrata nel primo parziale, dominata dai loanesi nei due quarti centrali e riaccesasi nel finale grazie ad una strepitosa prova balistica degli ospiti.

La gara viene anticipata dalla premiazione della squadra Under 17 per il titolo regionale conquistato la settimana scorsa alla Spezia da parte del presidente Bennati, degno riconoscimento al gruppo anche per la convincente vittoria nello spareggio di giovedi contro il Cus Torino che gli ha permesso di raggiungere l’interzona in Emilia dal 10 al 12 maggio.

Per quattro decimi del gruppo Under 17 non c’è nemmeno il tempo di gioire per il primo esame “universitario” superato che gli tocca affrontare il secondo, ancora più ostico perché proveniente dal Cus Genova, squadra esperta, talentuosa ed infarcita di ex di turno.

Dopo un avvio balbettante in cui Passariello e Bigoni con tre bombe consecutive fanno subito capire quali sono le armi a disposizione dei genovesi, il Pool regola la difesa e comincia a macinare gioco in attacco. E’ capitan Bussone a suonare la carica, prima con la tripla del pareggio (13-13) poi a pescare un’azione da 4 punti sul filo di sirena che porta i bianconeri al primo strappo a fine primo quarto.

Il gruppo si accoda al segnale di guerra lanciato dal proprio leader, unico reduce dagli straordinari playoff del 2010, ed inizia a macinare gioco e punti. L’ingresso dei due Under 17 Pichi e Cerutti dalla panchina segna il solito cambio di marcia della squadra bianconera: i due confezionano dieci punti ad inizio secondo quarto e permettono l’allungo bianconero sino al 34-18 per un eloquente 16 a 0 di parziale. E’ Capecchi con una tripla a sbloccare la situazione in casa genovese e propiziare il minibreak di 5-0 (34-23) subito sedato dal time-out di coach Costagliola. Al rientro dalla sospensione i loanesi allungano ancora e sono micidiali nel perforare dalla distanza con le triple di Bussone e Giulini la zona proposta da coach Maestri. Si va all’intervallo sul punteggio di 52-35.

Al ritorno dagli spogliatoi la partita vive una fase di stasi; il punteggio fa da elastico tra le 18 e le 14 lunghezze di vantaggio e la svolta definitiva della partita sembra arrivare a due minuti dalla fine del quarto quando Manuelli confeziona il +22 dopo un’azione di tre punti, frutto di una zingarata in penetrazione. Un parziale di 6 a 0 dei genovesi in chiusura di quarto riporta un minimo di inerzia per gli ospiti, che si trasforma in fiducia nell’ultimo quarto. Dopo il 65-47 firmato da Cacace, infatti, gli universitari danno il via ad una clamorosa serie di tiri dalla distanza: saranno sette in un quarto.

Inizia Bigoni ad accendersi e l’ala ex bianconero ne confeziona tre in un amen; i canestri di Cerutti e Manuelli però inframmezzano il parziale (72-61) ed una tripla “ignorante” di Cacace permette ai bianconeri di ritornare sul +14 a cinque dalla fine. La partita ha preso oramai fuoco, i genovesi provano la rumba mentre i loanesi si mangiano qualche canestro da sotto. Bigoni lascia il testimone della rimonta a Capecchi, tre triple, e Dufour che trascinano i propri sino al 79-75 ad un minuto dalla fine.

I locali, però, nell’ultimo minuto resistono all’assalto ospite, gestiscono con lucidità gli ultimi possessi e possono festeggiare l’esordio positivo in questo playoff ed il secondo “esame universitario” superato nella settimana.

Gara 1 termina sul punteggio di 84-76. Per la replica l’appuntamento per gli appassionati è per sabato 27 aprile alle ore 21 al Palacus di viale Gambaro a Genova.

Il tabellino:
Basket Pool 2000 – Cus Genova 84-76
(Parziali: 23-18, 52-35, 63-47)
Basket Pool 2000: Villa 4, Prato, Cerutti 12, Bussone 15, Giulini 7, Manuelli 16, Ferrari ne, Cacace 16, Nicoletti 6, Pichi 10. All. Costagliola, ass. Prati – Guarnieri.
Cus Genova: Rexhitaj ne, Bestagno 2, Bigoni 24, Masnata 2, Dufour 9, Pittaluga, Capecchi 14, Torrini 2, Passariello 15, Cainero 6. All. Maestri, ass. Costantini.
Arbitri: Nicolò Metti (Genova) e Stefano Nuara (Busalla).

Brutto esordio, invece, per Pallacanestro Vado, battuta sul campo della dell’Ovada, formazione notevolmente rinforzata dal girone di ritorno con gli innesti di Mossi e Gaido, ben conosciuti dagli appassionati di basket vadesi. Il punteggio finale non deve ingannare perché Vado ha disputato una buona partita, ribattendo colpo su colpo ai canestri dei piemontesi e cedendo solo negli ultimi tre minuti di gioco. Decisiva è risultata la precisione nel tiro dalla lunga distanza: ben 13 le triple realizzate da Ovada contro le 6 vadesi.

Parte bene la squadra ospite nel primo quarto di gara, riuscendo ad ottenere un piccolo vantaggio; quattro triple consecutive (due di Mossi e due di Grazzi) spingono Ovada avanti, ma sotto canestro Prandi si fa valere e riporta sotto gli ospiti; il copione non cambia nel secondo parziale che si chiude con i locali avanti di 2 punti.

Dopo l’intervallo la compagine piemontese prova l’allungo arrivando al +10, ma Vado ricuce il distacco fallendo anche alcune occasioni per riportarsi in parità. La terza frazione di gioco si chiude con una tripla di Mossi allo scadere che porta Ovada sul +8. L’incontro resta ancora in equilibrio anche nell’ultima frazione ed il vantaggio dei locali a tre minuti dal termine è di soli 5 punti. Poi, però, i piemontesi riescono a portare l’allungo decisivo ed il ricorso al fallo sistematico dei vadesi serve solo a far aumentare il distacco nel punteggio.

Il ritorno dei quarti di finale playoff si disputerà domenica 28 nel Pallone dei Giardini di Vado, nel consueto orario delle 18.

Il tabellino:
Red Basket Ovada – Pallacanestro Vado 89-74
(Parziali: 23-22, 42-40, 68-60)
Red Basket Ovada: Schiavo, Mozzi, Gaido 17, Camisasca, Aime 8, Grazzi 14, Talpo 11, Marangon 17, Maldino 2, Mossi 20. All. Brignoli.
Pallacanestro Vado: Polimone, F. Bartolozzi 11, Odetto, Longagna 8, Marchetti 18, Damonte 5, Vigliola, Missoni, Benzo 4, Prandi 28. All. A. Bartolozzi.
Arbitri: Edoardo Gonella (Genova) e Luca Rezzoagli (Rapallo).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.