IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Artigiancassa, Costi (Confartigianato): “Strumento essenziale per dare liquidità alle imprese”

Più informazioni su

Liguria. “Come dimostrano i dati presentati oggi, in un momento così critico nelle condizioni dell’accesso al credito, Artigiancassa rappresenta uno strumento essenziale per le agevolazioni all’artigianato ligure e per sopperire all’attuale sofferenza di liquidità delle imprese nell’acquisto di macchinari, scorte di magazzino e immobili. Apprezziamo quindi l’impegno dell’assessore regionale Renzo Guccinelli nel garantire le risorse necessarie sia pure in un momento di tagli generalizzati”. Questo il commento di Luca Costi, segretario regionale di Confartigianato Liguria, a margine della conferenza stampa di presentazione delle agevolazioni Artigiancassa che si è svolta questa mattina in Regione.

“Purtroppo, nel 2012 i prestiti alle imprese sono diminuiti nettamente – spiega Costi – A fine dicembre 2012 i prestiti alle piccole imprese liguri sono risultati inferiori del 3,9% rispetto all’anno precedente. Un dato che stride con la buona capacità delle aziende liguri a onorare i prestiti ottenuti dagli istituti bancari”.

Secondo l’Osservatorio regionale dell’Artigianato su dati della Banca d’Italia, le imprese liguri risultano avere meno difficoltà a onorare i propri debiti con le banche rispetto a quanto accade nel resto d’Italia. Infatti, l’incidenza delle sofferenze bancarie per le imprese in Liguria è del 7,6%, nettamente al di sotto della media italiana (9,9%) e rispetto ad altre realtà regionali (Piemonte 9,2%, Veneto 9,5%, Emilia Romagna 8,8%). Per quanto concerne l’analisi provinciale, nel caso di Genova l’incidenza delle sofferenze sui prestiti alle imprese è ancora più basso (6%).

“Nonostante le imprese liguri dimostrino nei numeri la propria affidabilità – commenta Costi – subiscono, più di altre, il credit crunch. Il tasso di interesse applicato alle imprese del nostro territorio è stato nel 2012 pari al 5,88%, più elevato rispetto a quanto si registra mediamente in Italia (5,26%) con riferimento ai finanziamenti per cassa e operazioni autoliquidanti”. Per esempio, le imprese liguri “scontano” un costo del denaro più elevato rispetto a quello di Piemonte (5,29%), Lombardia (5,00%) e Veneto (4,86%).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.