IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aggredisce l’ex genero a mazzate per difendere la figlia: torna in libertà il 50enne arrestato per lesioni

Più informazioni su

Savona. E’ tornato in libertà, ma con il divieto di avvicinarsi all’ex fidanzato della figlia. E’ questo il primo verdetto che arriva dal processo per direttissima che vedeva imputato un cinquantenne savonese, E.S., arrestato sabato pomeriggio per lesioni e porto abusivo d’arma dopo una lite con l’ex “genero”, G.D., 35 anni, che è finito all’ospedale dopo essere stato colpito con una mazza da baseball.

La violenta discussione è avvenuta in via Gioberti, sotto l’appartamento dove la figlia dell’uomo e G.D. vivevano prima di lasciarsi, una casa di proprietà della ragazza che, di fatto, sarebbe però stata occupata dall’ex che avrebbe anche cambiato la serratura. Vista l’impossibilità di entrare nell’alloggio la giovane, che è incinta di sette mesi, aveva chiesto al trentacinquenne di poter entrare per recuperare alcuni effetti personali, tra cui la documentazione medica relativa alla gravidanza. Per quella ragione sabato, accompagnata dal padre e dalla compagna, si è presentata sotto casa dell’ex. Lui però si sarebbe presentato a mani vuote ed avrebbe iniziato ad inveire e spintonare le due donne.

Sarebbe a quel punto che E.S., fino a quel momento rimasto in macchina, avrebbe perso la pazienza e, armato di mazza, è sceso dalla vettura per intervenire in difesa di figlia e compagna. Il cinquantenne, come lui stesso avrebbe ammesso in aula (l’udienza di convalida si è svolta in Camera di consiglio), a quel punto ha colpito l’ex “genero” con due mazzate. Dopo aver ascoltato le spiegazioni dell’imputato il giudice ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà l’uomo. Vista la richiesta di termini a difesa del difensore di E.S., l’avvocato Carlo Manti, il processo è stato rinviato a lunedì prossimo. Vista la particolare situazione nella quale è maturata l’aggressione (la figlia aveva già querelato l’ex per i suoi comportamenti) è probabile che il cinquantenne scelga di essere giudicato con il rito ordinario.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. marty74
    Scritto da marty74

    Povero il piccino (o la piccina) che nascerà. Ma come si fa a concepire un figlio e poi arrivare a questi punti? La responsabilità è di entrambi “i genitori”.

  2. Scritto da simo83esse

    Ma stiamo scherzando ? La casa e’ di proprietà della ragazza e quell infame cambia serratura e ha il coraggio di spintonare due donne e per lo più incinta e passa per il poverino??? In piazza lapidato!!! Si deve vergognare di esistere….e giustamente visto che siamo in Italia i guai li deve passare quel povero Cristo che ha difeso la figlia..?. Sempre più schifato dall Italia , che tristezza!!?

  3. pepper71
    Scritto da pepper71

    Arrestato per lesioni??? Io gli avrei dato un premio…