IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accusato di aver avuto rapporti sessuali con due tredicenni: scena muta del cantante 26enne dal gip

Savona. Nessuna parola, nessuna spiegazione. Ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere A.M., il cantante di 26 anni che da giovedì scorso è agli arresti domiciliari con l’accusa di aver avuto rapporti sessuali con due fans tredicenni. Il ragazzo questa mattina si è presentato davanti al gip Fiorenza Giorgi davanti al quale non ha fatto alcuna dichiarazione. Il suo legale, l’avvocato Laura Craviotto, ha però presentato un istanza per chiedere che il ventiseienne venga affidato ad una struttura ad hoc nella quale possa ricevere assistenza.

Una richiesta che il giudice si è riservato di valutare dopo aver ricevuto un parere medico da uno psichiatra. Dai racconti fatti dalle tredicenni ai poliziotti della squadra mobile, pare che il cantante proponesse passeggiate sul lungomare e soste in gelateria prima degli incontri proibiti, che si sarebbero svolti nella sua camera da letto. Gli inquirenti stanno cercando di capire, analizzando il computer del giovane, se oltre alle due ragazzine, abbia adescato anche altri minori tramite chat e social network. Gli inquirenti vogliono verificare se i suoi dialoghi virtuali avessero o meno un contenuto hard.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da NoNickNoName

    comunque ci sarebbero anche molti scapelotti da dare in casa a certe tredicenni…..vedi di quelle cose in giro che ti chiedi in che mondo viviamo. Premesso che non mi sto certo riferendo alle due ragazzine dell’articolo ma sto parlando di situazioni generali…..in cui è chiaramente il controllo da parte dei genitori la causa prima di certi comportamenti leggeri che poi portano a certi risultati quando si finisce nelle grinfie di gente poco di buono..