IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vendone, weekend dedicato alla solidarietà e alla memoria con una camminata e un concerto

Più informazioni su

Vendone. Gli Alpini ed il Comune di Vendone invitano ad un fine settimana all’insegna della solidarietà e della memoria. Sabato 2 giugno è in programma la “Seconda Camminata Alpina al Monte Castellermo”, una camminata per la scuola di Borghetto di Vara. L’Associazione Nazionale Alpini, sezione di Savona gruppo di Vendone organizza per il secondo anno la camminata a scopo benefico verso il Monte Castellermo.

Questa iniziativa servirà alla raccolta fondi finalizzata all’acquisto di arredi e materiale didattico per la nuova scuola di Borghetto di Vara, località dello spezzino duramente colpita dalla terribile alluvione dello scorso ottobre 2011. Per tutti i partecipanti il ritrovo è alle ore 7.00 presso il Municipio di Vendone. All’arrivo sul Monte Castellermo segue S. Messa e pranzo alpino.

Domenica 3 giungo invece il Comune di Vendone invita la cittadinanza allo spettacolo “Fischia il Vento – suoni e parole dei Partigiani liguri” con l’attore Mauro Pirovano ed il gruppo musicale dei Liguriani. Lo spettacolo si svolgerà in Piazza Monumento al Partigiano, luogo estremamente simbolico e significativo per la storia partigiana ligure.

Felice Cascione è il più giovane comandante partigiano della Liguria. Medico imperiese, medaglia d’oro al valor militare ma, soprattutto, autore del testo di “Fischia il Vento”, la canzone che contribuì a creare un’identità collettiva e che venne cantata, per la prima volta, la notte di Natale del 1943 proprio a Curenna di Vendone, davanti ai contadini stupiti che escono dalla messa. Anni dopo, su queste colline giunge un famoso scultore tedesco, Rainer Kriester che, stabilitosi a Vendone e venuto a conoscenza ed affascinato dalla storia di quel giovane partigiano, fa dono di una sua opera alla comunità, una stele, un monumento a perenne memoria di una storia che non è solo di Curenna ma di tutta l’Italia.

Proprio qui, attorno a questo monumento, l’attore genovese Mauro Pirovano (Premio Govi 2008), racconterà l’entusiasmo, la gioia e la speranza della gioventù partigiana. Testimonianze raccolte dai ricordi e dalle esperienze di coloro che hanno vissuto questo momento storico in prima persona. Le parole si fondono con la musica dei Liguriani attraverso la presentazione di alcuni dei canti più famosi che echeggiavano nelle nostre vallate.
Lo spettacolo è una produzione dell’Associazione Culturale Corelli di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.