IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza, il bilancio del questore: “Aumentano i reati legati alla crisi. Lotta alla microcriminalità e infiltrazioni mafiose” foto

Savona. La crisi economica ha riflessi anche sulla sicurezza. Lo sa bene il questore di Savona, Vittorino Grillo, che, a margine della presentazione della festa della polizia di domani, affronta un tempo molto caro ai cittadini: quello dei rischi connessi alla microcriminalità nel Savonese.

“Questo è stato un anno impegnativo per la polizia – dice il questore – Abbiamo risentito innanzitutto della crisi sociale, per cui si sono presentati più problemi ‘in piazza’ e maggiore è stata la nostra attività a tutela dell’ordine pubblico. Abbiamo migliorato il controllo del territorio e il numero del personale sulle volanti. I reati in aumento sono quelli connessi con la crisi, primi fra tutti i furti, anche di bottini esigui, legati giusto alla sopravvivenza. Al contario, sono diminuite le rapine”.

“E’ stato un anno importante sul fronte dell’attività investigativa: cito su tutti l’arresto Fameli e dei suoi complici del malaffare: una tappa davvero storica per la questura savonese – continua Grillo – Il messaggio che voglio dare oggi è rivolto innanzitutto ai giovani, ai quali è dedicato lo spettacolo di domani: dobbiamo fare in modo di trasmettere ai ragazzi la cultura della legalità”.

“Il nostro lavoro è affrontato ogni giorno con coraggio e tentando di stare al passo coi tempi: una criminalità organizzata che agisce sempre di più tramite computer e la Rete necessita di una polizia che sia in grado di affrontare queste sfide – sottolinea il questore – Sul fronte della vigilanza sugli appalti, proprio questa mattina è stato firmato un altro protocollo ad hoc in Prefettura: dobbiamo fare in modo, attraverso una collaborazione stretta tra le forze di polizia, che questi documenti non restino lettera morta. Tra poco si darà avvio alla piattaforma Maersk con un giro di centinaia di milioni di euro appetibili per la criminalità organizzata: noi saremo vigili per evitare le infiltrazioni mafiose”.

“In generale la situazione nel Savonese è tranquilla grazie anche all’attenzione dei cittadini che svolgono un ruolo di impulso. Anche grazie a loro siamo in grado di svolgere interventi mirati (aumentare la vigilanza nel quartiere di Santa Rita o in piazza del Popolo, ad esempio). La nostra è un’attività di prossimità e vicinanza al territorio”.

“Ora inizia una stagione ‘calda’ dal punto di vista di certi tipi di reati come i furti in abitazione. Abbiamo in programma un incontro tecnico con tutte le forze di polizia per garantire la prevenzione su questo fronte. Ci sono però raccomandazioni semplici da seguire per i cittadini: ad esempio, evitare di lasciare le finestre aperte, non lasciare le chiavi nelle toppe della porta, quando partirete per le ferie chiedere al vicino di ritirare la posta per evitare di essere presi di mira” conclude Grillo.

Ecco i dati: nel periodo di riferimento tra marzo 2011 e marzo 2012, la Questura ha registrato 15 rapine denunciate, 11 scoperte; 2 tentati omicidi fra denucniati e scoperti; 4 estorsioni denunciate, 3 scoperte; 763 furti denunciati, 97 scoperti. E ancora 137 persone denunciate in stato di arresto, 34 le esecuzioni di provvedimenti dell’autorità giudiziaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.