IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, ecuadoriane “gelose” scatenano una violenta rissa: in manette sette sudamericani

Più informazioni su

Savona. Tutto è iniziato con un battibecco tra due “calienti” ecuadoriane che, tra una parola grossa e l’altra, hanno finito per mettersi le mani addosso. Il motivo del contendere sarebbe stato un uomo, che avrebbe suscitato una gelosia inarrestabile con tanto di insulti e botte. Alla fine, la lite ha coinvolto altre cinque persone in una rissa che ha animato – si fa per dire – la serata savonese.

Il tutto è accaduto ieri, poco dopo le 21, in piazza del Popolo, nei pressi di un bar che si trova in zona e che è frequentato principalmente da sudamericani. Pare che alcuni tra i protagonisti della rissa – sette in tutto e tutto originari dell’Ecuador – avessero alzato il gomito e che, dunque, fossero su di giri. Particolarmente “carburate” sono apparse due donne che, accese dalla gelosia, hanno iniziato a discutere.

Urla e insulti che, infine, sono sfociati in una violenta lite. Ad intromettersi sono stati altri connazionali per un “tutti contro tutti” senza esclusione di colpi. Ad intervenire, alla fine, sono state tre volanti della polizia che, insieme ai carabinieri, hanno arrestato il focoso gruppo. Le manette sono così scattate per sette persone (tre donne, Elba Vanessa P.M., del ’79, Jasmin S.B.T., dell’85, Maria Kerly B.P. dell’89, e quattro uomini, Edison Mauricio C.G., dell’82. Luis Ramiro B.O., del ’75, Luis Josè C.C., del ’76, Joao Jimmy Q.C., del ’90), tutti ecuadoriani e di età compresa tra i 22 e i 37 anni.

Questa mattina i sette sono stati processati per direttissima in tribunale. Le accuse per tutti erano di rissa aggravata, mentre due di loro, Edison Mauricio C.G., e Josè Luis C.C., dovevano rispondere anche di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale (che se la sono cavata con contusioni guaribili in 5 giorni). Il secondo inoltre doveva rispondere anche di minacce perché quando si trovava in Questura si sarebbe rivolto agli agenti dicendo: “Tanto vi ho visti tutti e vi conosco. Avete anche voi dei figli, state attenti a loro”.

Il giudice ha convalidato l’arresto di tutti gli imputati che poi hanno scelto la via del patteggiamento: Josè Luis C.C. a sei mesi di reclusione, Edison Mauricio C.G. a cinque mesi e dieci giorni, mentre per tutti gli altri a quattro mesi di reclusione. I sette, quasi tutti incensurati, hanno potuto beneficiare della sospensione condizionale della pena e sono già stati scarcerati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Roy

    Savona citta’ sicura, sempre meglio, mandatecene ancora!!

  2. marty74
    Scritto da marty74

    Neanche tanto giovani. Probabilmente stupidi.