IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, albanese arrestato perché nascondeva la droga nel bosco della Conca Verde: resta in carcere

Più informazioni su

Savona. Resta in carcere Mirjan Bashukaj, 24 anni, l’albanese arrestato dalla squadra mobile nell’ambito di un’operazione che si è conclusa con il sequestro di quasi mezzo chilo di cocaina in pietra, per la precisione 416 grammi, che era nascosta nel bosco alla Conca Verde di Savona. Il giovane, questa mattina, è stato interrogato dal gip Fiorenza Giorgi che ha convalidato l’arresto e confermato la custodia cautelare in carcere.

Davanti al giudice Bashukaj ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere optando per la decisione di non fornire nessuna spiegazione sulla droga che aveva sotterrato nel bosco. Il suo arresto ha preso le mosse da una denuncia del marzo scorso quando l’albanese era stato denunciato dalla polizia per l’aggressione di un suo connazionale (questi era stato preso a calci e pugni e colpito con una mazza da carpentiere che gli aveva spaccato un braccio) nel bar “Raggio di sole” di via Verdi, e da allora era stato tenuto d’occhio dagli uomini della Questura perchè sospettavano che fosse coinvolto in vicende di droga.

Dopo mesi di appostamenti lunedì scorso era scattato il blitz dei poliziotti. Mirjan Bashukaj è stato visto uscire di casa e dirigersi verso la Conca Verde dove, sotto gli occhi dei poliziotti, ha dissotterato un barattolo da cui ha tirato fuori una piccola parte di droga, che si è messo in tasca prima prima di rimettere al suo posto l’involucro e allontanarsi.

Gli agenti della squadra mobile non lo hanno fermato subito: prima hanno recuperato il grosso della cocaina, poi hanno rintracciato l’albanese in piazza del Popolo e lo hanno bloccato. Mirjan Bashukaj si era già disfatto dei sei grammi di cocaina che sono poi stati sequestrati all’acquirente, un savonese di 32 anni, I.C., che li avrebbe, secondo gli inquirenti, a sua volta spacciati (ragione per cui è stato denunciato).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.