IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Provincia, vertice di maggioranza: tiene (per ora) l’alleanza Pdl-Lega

Provincia. Un primo chiarimento c’è stato e la maggioranza a Palazzo Nervi c’è ancora. E’ quanto è emerso nel primo faccia a faccia post elezioni amministrative tra Pdl e Lega Nord, una riunione chiesta dallo stesso presidente Angelo Vaccarezza per verificare la sussistenza o meno dell’alleanza tra i due partiti alla guida dell’amministrazione provinciale, in particolare dopo le polemiche per la sconfitta di Borghetto e le schermaglie reciproche. Presenti i consiglieri provinciali di maggioranza, i membri della giunta ed esponenti dei due partiti, per tirare le fila di un “matrimonio” sempre più in crisi. Clima non troppo teso rispetto alle attese, anche se la verifica sulla tenuta della maggioranza è solo al primo passo.

“Considerati i problemi di questi giorni era giusto procedere con una analisi anche programmatica per la maggioranza in Provincia e valutare la possibilità di proseguire il mandato amministrativo e direi che da questo punto di vista sono arrivati segnali importanti, con una voce unanime di Pdl e Lega” afferma il segretario del Pdl Andrea Valle. “Tuttavia è necessario fare chiarezza, altrimenti il nostro elettorato fa fatica a capire perché stiamo assieme in Provincia, uniti a Cairo e divisi a Borghetto…Dall’incontro entrambi i partiti si sono dichiarati favorevoli ad un cambio di rotta e di passo, senza chiedere la testa di nessuno, così come era stato indicato con la giunta-bis di Vaccarezzza”.

“Sull’esito del voto è chiaro che come Pdl non possiamo dare la colpa al governo Monti o al calo generale del centro destra, ci sono responsabilità a livello locale ed è mio impegno dare subito un segnale di discontinuità in particolare nelle città dove il partito si dimostra in sofferenza nell’impostazione politica, non parlo solo di commissariamenti per i comuni interessati, ma di supportare in maniera diversi alcuni coordinamenti locali per sopperire a certe difficoltà. Per questo nel coordinamento chiederà una accelerata sul fronte sei singoli congressi comunali per definire un cambio della dirigenza del partito” conclude Valle.

Il segretario provinciale del Carroccio, Paolo Ripamonti, si è detto soddisfatto sull’esito della riunione di maggioranza: “Abbiamo fatto una prima verifica dopo il rimpasto ed il voto delle amministrative, non voglio commentare oltre visto che abbiamo un direttivo convocato per lunedì dove la Lega Nord savonese farà il punto della situazione. Speriamo che possa ripartire un dialogo vero tra i due partiti non solo a livello di Provincia, dove la maggioranza c’è ed il Consiglio ha dato fiducia al presidente Vaccarezza secondo il mandato assegnato dagli elettori alla coalizione di centro destra” conclude Ripamonti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. goldrake
    Scritto da goldrake

    Non è che della provincia, come ente, ai Savonesi non interessi più di tanto?

  2. goldrake
    Scritto da goldrake

    Ma guardate che combinazione!
    Chi l’avrebbe mai detto che si sarebbero ricompattati per proseguire nel loro “”lavoro””?
    Però, senza la pretesa di ritenermi veggente, il giorno 09/05/2012 alle ore 10,40,
    commentando l’art.216801 dell’08/05/2012 avevo già previsto qualche analogia, mah.