IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pendolari, Vesco: “La Regione fa il possibile, sarebbe meglio abbassare i toni”

Savona. “Non vedo motivazioni tali da giustificare una tensione così esasperata come quella che si sta vivendo per ciò che concerne i problemi che, nessuno lo nega, affrontano i pendolari. Ribadisco l’impegno della Regione a garantire lo stesso livello del servizio del 2011, nonostante i tagli”: a dirlo è l’assessore regionale ai Trasporti, Enrico Vesco, a margine dell’inaugurazione, a Savona, dell’impianto di manutenzione corrente, il nuovo edificio per la manutenzione dei treni regionali di Trenitalia, in via Vittime di Brescia.

“L’impegno a garantire un servizio ferroviario pari a quello dello scorso anno è condiviso da tutta giunta regionale – continua Vesco – Siamo disposti ad aprire un confronto quando davanti abbiamo richieste utili e sensate come ad esempio quella riguardante la velocizzazione di alcuni treni regionali, che entrerà in funzione a giugno in via sperimentale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da supermarco77

    L’assenza del fantomatico Comitato Pendolari e’ la conferma del fatto che a loro (come ad alcune testate giornalistiche genovesi) importa solo di quelli che arrivano a Genova con il solito InterCity 504; i pendolari del Ponente, invece come se non esistessero… e più stanno a ponente più diventano “invisibili”… mah!

  2. Scritto da DS

    ci vuol tanto a rimettere treni savona-varazze-sampierdarena-principe come dieci anni fa che andavano benissimo e incontravano il gradimento dell’utenza savonese e rivierasca, competitivi con il mezzo privato e utili per i turisti in arrivo da milano? la ferrovia serve a tutta la liguria non solo a sestri ponente, pegli e voltri!

  3. peppeskywalker
    Scritto da peppeskywalker

    Forse Vesco non ha capito il vero problema:
    il problema non è tanto garantire un servizio ferroviario pari a quello del 2011,
    bensì garantire un servizio ferroviario pari a quello del 1955.. se non prima.

    Perchè del livello offerto nel 2011 non ce ne facciamo un bel niente.