IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuoto sincronizzato: quarto posto agli Europei per Giulia Lapi, scuola Rari Nantes Savona

Savona. Next stop London 2012: mind the gap. Il Duo italiano, Giulia Lapi e Mariangela Perrupato, chiude gli Europei di Eindhoven, che si concludono oggi, ai piedi del podio. Quarto posto con 90.330 punti, 45.260 di merito tecnico e 45.070 di impressione artistica, dietro alla coppia russa campione di tutto Natalia Ishchenko – Svetlana Romashina, quattro ori mondiali e uno europeo in coppia (97.860 punti), alle spagnole Andrea Fuentes e Ona Carbonell, argento europeo e bronzo mondiale in carica (95.980) e alle ucraine Daria Iushko e Kseniya Sydorenko, bronzo a Budapest 2010 (92.450). Ora l’attenzione è rivolta alle Olimpiadi di Londra, dove il Duo rappresenterà l’Italia.

“Siamo contente – ha detto Giulia Lapi, 26enne genovese tesserata per Fiamme Oro e Carisa Savona e allenata da Marcella Bertonasco e Laura Picasso, argento in coppia con Beatrice Adelizzi proprio a Eindhoven quattro anni fa -. In questa fase, dopo le qualificazioni, va bene così. Abbiamo nuotato bene, coese, forse solo alla fine è mancata un po’ di forza”.

L’azzurra, alla sua seconda Olimpiade dopo il settimo posto di Pechino con Beatrice Adelizzi, ricorda le sensazioni del 2008. “Ho iniziato ad emozionarmi già all’arrivo in aeroporto, poi allo stadio… è stata un’esperienza bellissima, ora spero di vivere le stesse intense emozioni a Londra con una maggiore consapevolezza e determinazione”.

“Io mi sono emozionata già alle qualificazioni – interviene Mariangela Perrupato -. Nemmeno immagino cosa possa succedere una volta lì. Il nostro esercizio è faticoso, per guadagnare qualche punto, e ridurre il gap con le nazioni che ci precedono, dobbiamo cercare di reggerlo fino alla fine con la stessa intensità. Per quanto fatto qui, però, siamo molto soddisfatte”.

La coppia italiana ha danzato e nuotato sulle musiche della colonna sonora del film “Frida”. “Meglio delle eliminatorie e meglio delle qualificazioni olimpiche – sottolinea il tecnico responsabile del Duo Yumiko Tomomatsu -. Sono molto contenta, non è perfetto ma l’esercizio è stato eseguito molto bene. Per Londra puntiamo a migliorare la parte finale in cui, complice la stanchezza, manca un po’ di sincronia. Ma il livello raggiunto è già buono”.

Guarda dritto ai Giochi di Londra il c.t. Patrizia Giallombardo. “Abbiamo già il piano di lavoro da mettere in atto per aumentare la difficoltà e migliorare l’ultima vasca – spiega – C’è margine di miglioramento, secondo me già oggi avrebbero potuto fare qualcosa di più. L’esercizio è studiato sulle loro caratteristiche, puntiamo a guadagnare punti”.
Alle 19 è in programma la finale diretta del Libero combinato che chiuderà gli Europei di Eindhoven. L’Italia, che entrerà in vasca per prima, ambisce a bissare il podio conquistato ieri nella Squadra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.