IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuoto sincronizzato, campionati europei: medaglia di bronzo all’Italia

Savona. L’Italia sale sul podio. Dopo il quinto posto di Linda Cerruti, la penultima giornata degli Europei, in corso ad Eindhoven, regala alla nazionale azzurra un’altra soddisfazione. La Squadra ottiene 90.530 punti, 45.070 di merito tecnico e 45.460 di impressione artistica e si aggiudica la medaglia di bronzo dietro la Spagna, argento olimpico e europeo e bronzo mondiale in carica, oro con 96.210, e l’Ucraina, bronzo uscente, con 93.660.

Federica Bellaria, Elisa Bozzo, Camilla Cattaneo, Manila Flamini, Giulia Lapi, Mariangela Perrupato, Benedetta Re e Sara Sgarzi riportano l’Italia sul podio dopo l’edizione 2008, curiosamente disputata proprio ad Eindhoven (in quell’occasione fu argento). Un esercizio pieno di energia e componenti spettacolari che ha strappato gli applausi del pubblico.

“Siamo contente – ha detto Manila Flamini, 24enne capitano della squadra, con la calottina azzurra dal 2005 -. Abbiamo fatto qualcosa meglio anche dell’eliminatoria. Siamo entrate più cariche e con grande determinazione. L’esercizio che abbiamo portato qui è difficile, torniamo a casa con una medaglia meritata e importante; un’iniezione di fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi”.

L’esercizio, sulle musiche di Adriano Engelbrecht tratte dal Macbeth, ha ottenuto una manciata di voti in più rispetto all’eliminatoria (90.290). “Le ragazze hanno nuotato molto bene e coperto lo spazio d’acqua – spiega il tecnico responsabile dell’esercizio di Squadra Roberta Farinelli -. Forse potevano essere un pizzico più alte le ultime due spinte, ma la formazione era buona. In questi ultimi tempi abbiamo acquisito compattezza, le ragazze nuotano molto vicine. E’ una medaglia che premia il lavoro di questa squadra e ci ingoraggia a fare ancora meglio. L’obiettivo per il futuro è migliorare le altezze e le spinte per avvicinare l’Ucraina”.

“Le medaglie fanno sempre bene – chiosa il c.t. Patrizia Giallombardo -. Le ragazze sono state molto brave. Dal mio punto di vista si sono migliorate sia rispetto all’eliminatoria che rispetto a Londra. Hanno nuotato bene e con grande determinazione. Ritengo che questa sia una vittoria di tutta la squadra, che viene dall’unione dello staff. Anche Anastasia, che allena il Solo ed è arrivata da poco, parla della ‘nostra squadra’. Con queste basi possiamo migliorarci; in vista dei mondiali di Barcellona 2013 apporteremo alcune modifiche all’esercizio mirate ad elevare il punteggio”.

Domani ultima giornata degli Europei. Alle 12 la finale del Duo (Giulia Lapi e Mariangela Perrupato entreranno in vasca per decime), alle 19 il Libero combinato (Italia in vasca per prima).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.