IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’ombra dell’usura dietro ad un imprenditore di Ceriale

Più informazioni su

Ceriale. I carabinieri di Albenga hanno sottoposto ad accertamenti un pensionato calabrese, Giuseppe “Pino” Gangemi, sospettato di praticare l’usura.

L’associazione Sos Racket ha documentato in un video la testimonianza del figlio di un imprenditore cerialese, Salvatore Calì, il gelataio scomparso e poi rincasato alcuni giorni fa, che ha riferito di un giro di prestiti a tassi iperbolici del quale sarebbe vittima il padre.

Il gelataio sessantaduenne avrebbe chiesto in prestito 2 mila euro, per poi entrare in una spirale di ricatti. Nel video si può ascoltare il resoconto sui fatti recenti. Il presunto strozzino, Gangemi (ex titolare della pensione Sole in via Orti del Largo), avrebbe prestato all’imprenditore un ammontare di 15 mila euro, da restituire in versamenti da 750 euro al mese, quindi con un interesse del 60 per cento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sandro s

    SEcondo me dovrebbero arrestare i dirigenti di banca . Nessuno ti obbliga a rivolgerti a usurai . Gli unici sono le banche che dicendoti di no a prescindere . a chi ti rivolgi.