IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Calcio, Seconda Categoria: la Federazione e le sue discutibili decisioni

Più informazioni su

Sono un appassionato di calcio dilettante, stanco degli isterismi e della esasperazione del calcio professionistico. Seguo molte partire dei campionati di Seconda e Terza Categoria savonese.

Volevo porre l’attenzione su due episodi che hanno inficiato la regolarità del campionato di Seconda Categoria girone Savona-Imperia.

Il più eclatante, ed ultimo in ordine di accadimento, si è verificato domenica scorsa nella gara Priamar-Plodio, dove al 37’ del secondo tempo i savonesi, già retrocessi, conducevano per 2-0 contro la formazione valbormidese impegnata con altre formazioni nella lotta per evitare i play-out.

Un calciatore del Plodio colpiva uno del Priamar scatenando un’accesa rissa per quale il direttore di gara sospendeva l’incontro, senza più riprenderlo. Alla riconsegna della distinta alla società savonese venivano contestate tre espulsioni.

Con grande sorpresa nel comunicato pubblicato ieri si evinceva che gli espulsi erano cinque e che la società Priamar veniva punita con la sconfitta per 0-3 a tavolino, per la mancanza del numero minimo di calciatori per la ripresa dell’incontro. Avrei voluto vedere ricominciare quella gara. Sono i tre punti il giusto premio a chi ha innescato una rissa?

Sembra illogica la cosa. Sto perdendo? …allora faccio scoppiare una rissa e se l’arbitro nel parapiglia generale “becca” più avversari intenti a menare… vinco la partita a tavolino. Visto l’episodio deplorevole sarebbe stato corretto dare la sconfitta ad entrambe le formazioni.

L’altro episodio, che riguarda non solo le posizioni di rincalzo della classifica, ha visto la ripetizione, con risultato diversa da quello conseguito nella prima gara, della partita Valsteria-Celle Ligure, perché il direttore di gara aveva fischiato qualche minuto prima la fine dell’incontro per il cedimento della recinzione del terreno di gioco degli imperiesi, che stavano perdendo.

Sembra quindi ovvio giungere ad una conclusione: sto perdendo? …allora faccio cedere la recinzione e se l’arbitro ci casca sospende la gara, la ripetiamo partendo da 0-0. Il Celle Ligure non ha potuto godere di una vittoria che le avrebbe permesso di giocare gli ultimi incontri a stretto contatto della corazzata Pallare, che più che meritatamente ha vinto il campionato, o magari aggiudicarsi la seconda piazza, quella più ambita nella griglia play-off.

Questi episodi hanno minato la regolarità di un campionato lungo, bello ed avvincente. Questo campionato, visti anche gli sforzi economici delle società non merita una classifica non reale.

Immagino che domenica prossima alcune formazioni interessate alla lotta per evitare i play-out trasformeranno i campo da calcio il arene… intanto la Federazione gli darà partita vinta!

Rossano Bianchini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.