IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier presenta nuove soluzioni per la mobilità elettrica

Più informazioni su

Vado L. Leader mondiale nel settore ferroviario Bombardier Transportation prepara lo sbarco anche nelle soluzioni di trasporto delle città di domani. Lo fa con Primove, una tecnologia all’avanguardia mondiale che sarà presentata il 31 maggio ad Augsburg in Germania e che è stata annunciata in anteprima a Genova da Pierluigi Firpo, direttore tecnico di Bombardier Transportation Italy, nel corso del convegno organizzato dal Centro Interuniversitario di Ricerca Trasporti dell’Università degli Studi di Genova.

“Primove è la soluzione di Bombardier che cambierà lo scenario della mobilità elettrica – si legge in un comunicato dell’azienda – Un’unica tecnologia, comune per tutti i veicoli, dai tram agli autobus, dai veicoli commerciali fino ai taxi e alle automobili, che saranno in grado di funzionare ad elettricità senza catenarie, cavi, soste, lunghe attese per la ricarica delle batterie e, cosa più importante, potranno condividere la medesima infrastruttura, per una mobilità urbana realmente sostenibile. Nessun’altra tecnologia offre vantaggi paragonabili in termini di carica, potenza, flessibilità, sicurezza e intermodalità”.

Attraverso la trasmissione di corrente elettrica indotta, Primove, installato sotto il veicolo, genera potenza dai cavi creando un campo magnetico sotto la superficie del suolo. Il sistema è attraversato dalla corrente elettrica solo quando è pienamente coperto dal veicolo. Veicolo e componenti a margine sono progettati per soddisfare tutti i requisiti di sicurezza. Viene assicurata una prestazione affidabile, anche in condizioni atmosferiche e del terreno avverse, quali neve, pioggia, ghiaccio, sabbia e acqua.

“Oltre a consentire una mobilità facile, illimitata e ad emissioni zero in città per tutti i tipi di veicoli elettrici, Primove contribuisce a preservare l’integrità del patrimonio architettonico e paesaggistico dei centri storici – ha dichiarato Pierluigi Firpo, Direttore Tecnico Bombardier Transportation Italy – Il sistema senza catenaria, infatti, elimina la linea aerea di contatto e rende possibile l’inserimento armonioso di tram e metrò leggeri nei centri cittadini, nei parchi, nelle aree pedonali. Non solo, ma consentendo ai veicoli elettrici di ricaricarsi, nelle aree urbane, durante i normali spostamenti o nei parcheggi senza bisogno di collegamenti elettrici, Primove si pone l’ambizioso obiettivo di liberare gli utenti dal cordone ombelicale dell’autonomia limitata, della disponibilità di stazioni di ricarica e dei tempi di fermo veicolo corrispondenti”.

“Primove è la soluzione che offriremo nei prossimi mesi alle amministrazioni locali del Paese – ha dichiarato il Presidente di Bombardier Transportation Italy, Roberto Tazzioli – nella convinzione che questa soluzione segna una svolta fondamentale nella mobilità sostenibile delle nostre città”.

Primove è uno dei prodotti di punta dell’innovativo portfolio di prodotti e tecnologie Bombardier ECO4, che offre soluzioni economiche e a basso costo energetico per le performance dei propri treni. Energia, Efficienza, Economia ed Ecologia: questi i principi su cui si basa l’ECO4, che aiuta gli operatori del settore ferroviario a incrementare l’affidabilità e le performance delle proprie flotte, riducendo allo stesso tempo l’impronta ecologica e i costi energetici.

Il lancio mondiale di Primove, con prove pratiche su Tram e Minivan, avverrà il prossimo 31 maggio ad Augsbrug in Germania, alla presenza del CEO mondiale di Bombardier Transportation, Andrè Navarri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.