IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attentato Brindisi: mosaico della Gallinara intitolato alla vittima Melissa Bassi foto

Più informazioni su

Albenga intitola alla memoria di Melissa Bassi, la sedicenne dell’Istituto Morvillo Falcone di Brindisi rimasta uccisa a seguito dell’esplosione odierna, un mosaico artistico-informativo. Sono i ragazzi dell’Istituto “Mameli-Alighieri” a farsi portavoce della comunità ingauna, autori della creazione installata oggi in piazza Europa: una rappresentazione accurata dell’Isola Gallinara, realizzata dagli studenti delle scuole medie di via degli Orti nell’ambito del progetto “Time Gate” curato dagli insegnanti Giuseppe Slompo e Sandro Dose in collaborazione con il Comune di Albenga, posizionata nei pressi del Fortino cinquecentesco, sede del Centro multimediale sulla Riserva Naturale Regionale dell’Isola Gallinara.

Un monumento realizzato dai ragazzi che, a seguito delle notizie relative ai tragici eventi della mattinata a Brindisi, scuole ed amministrazione comunale hanno volutointitolare in ricordo della giovanissima vittima innocente, con una apposita targa che sarà posta a corredo del mosaico.

All’inaugurazione, atto conclusivo di un progetto che ha visto coinvolto anche il CRABS (Centro Ricerca Archeologica e Biologica Subacquea) di Albenga, erano presenti anche Tommaso Berruti, preside dell’Istituto, Mauro Vannucci, vice sindaco di Albenga, e Roberto Tomatis, consigliere comunale.

“La notizia della morte di una ragazza sedicenne in un attentato ci ha lasciato sgomenti – commenta Nicola J. Podio, consigliere con delega all’Edilizia Scolastica, oggi presente all’inaugurazione dell’opera – Non si può morire a sedici anni. E’ inconcepibile che possano accadere disgrazie di questo tipo, e quella che doveva essere una giornata solamente di gioia e di festa, oggi ad Albenga, ha ospitato anche molta tristezza per quanto accaduto: ecco perché, con i ragazzi, abbiamo voluto ricordare Melissa, e l’incredibilmente assurdo ed assolutamente ingiusto prezzo che ha pagato oggi, perdendo la vita in un atto ignobile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.