IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attentato Brindisi, Albenga ricorda Melissa: studenti del “Giordano Bruno” in corteo insieme ai “colleghi” di altri istituti

Albenga. Una manifestazione silenziosa che, da piazza Nenni, percorrerà tutto il centro storico, per giungere in piazza del Popolo, continuare lungo i viali che conducono al mare e fare ritorno in piazza Europa. Albenga, oggi pomeriggio, ricorderà così Melissa. Con tanti studenti che, come lei, raggiungono ogni giorno la propria scuola senza poter minimamente pensare di essere in pericolo. Per colpa della mafia o del gesto di un folle, poco importa: difficile accettare una morte così insensata a soli 16 anni.

La tragedia di Brindisi ha colpito al cuore tutti i ragazzi d’Italia e, ad Albenga, si traduce in un corteo organizzato dal liceo “Giordano Bruno” e che, a partire dalle 18,30 di questo pomeriggio, coinvolgerà anche altre scuole del Savonese (gli studenti ingauni hanno invitato i “colleghi” dell’Issel di Finale Ligure, dell’alberghiero di Alassio, di Ragioneria e geometri di Loano, dell’Itis, dell’Agrario, del Redemptoris Mater di Albenga). Su Facebook è già nato un gruppo (“Corteo per ricordare Melissa Albenga” che, a poche ore dalla sua nascita, conta già tantissime adesioni).

“La morte di Melissa non può che suscitare sdegno e così, insieme a Caterina Rembado, abbiamo lanciato l’idea della manifestazione che partirà alle 18,30 di questo pomeriggio da piazza Nenni – dice Veronica Marco, una delle studentesse del “Giordano Bruno” – Tutto è dunque pronto per un corteo silenzioso in ricordo della sedicenne morta in un modo assurdo e che non possiamo accettare”.

“Cammineremo lungo le strade della città per testimoniare che, mafia o non mafia, folle o non folle, noi ragazzi non ci arrendiamo di fronte a tanta violenza. Sono convinta che saremo in molti a far sentire la nostra voce. Il popolo di Facebook ha già risposto numeroso” conclude Veronica.

L’adesione dell’Isituto “Falcone” di Loano arriva tramite un comunicato: “Fortemente colpiti, addolorati e preoccupati per il gravissimo atto di violenza omicida avvenuto a Brindisi, che ha causato la morte di una studentessa e il ferimento di altri, gli studenti dell’istituto Falcone di Loano affermano la loro ferma volontà di opporsi a qualsiasi atto, gesto o metodo che metta in discussione la legalità democratica, la sicurezza, la vita – si legge – Credono che la difesa di questi valori sia indispensabile e richieda la partecipazione attiva di tutti i cittadini ed in particolare dei giovani. Sono questi i momenti in cui bisogna davvero manifestare solidarietà ed affermare la volontà di reagire tutti insieme. Aderiscono quindi alla manifestazione indetta ad Albenga per questa sera e invitano caldamente tutti alla partecipazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.