IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Albisola, Gambaretto attacca Orsi e dice: “Non deve applicare l’IMU”

Più informazioni su

La Lista Orsi Sindaco, grazie al meccanismo di elezione per i comuni sotto i 15mila abitanti che non prevede ballottaggio, aveva vinto le elezioni con il 40,3% dei consensi. A tre anni dalle elezioni il più votato della lista, il sottoscritto, che da solo ha preso il 3,2% di preferenze, è stato emarginato dalla vita amministrativa del Comune per mano del Sindaco, per il solo motivo di aver contestato alcune azioni eticamente scorrette compiute da elementi della Giunta.
Il secondo in lista, Paolo Baglietto, che aveva raccolto il 3% di preferenze e svolgeva il proprio compito di Assessore in maniera impeccabile, ha deciso di rimettere il proprio mandato all’interno della Giunta.

Anche il sesto della lista, Mauro Rizzotto, non ha chinato il capo al Sindaco Senatore e, per mancanza di dialogo all’interno del Gruppo, ha deciso di lasciare la maggioranza, esercitando il suo compito di indirizzamento e controllo in maniera limpida e cristallina. I venti componenti della Lista avevano preso 1238 preferenze e le 490 del trio Gambaretto,Baglietto e Rizzotto costituiscono il 39,6%. Si può quindi dire che il Sindaco Orsi ha vinto con solo il 40% di albisolesi che lo sostenevano e nel frattempo ha perso 4 preferenze su 10.

Anche se un’altra persona all’interno della Giunta è pronta a fuoriuscire e alcune deleghe, tra cui l’urbanistica, sono state già restituite al Sindaco, ci aspettano ancora due anni di questa amministrazione che sta compiendo delle scelte scellerate pur avendo un consenso bassissimo ed avendo perso il 40% di preferenze per strada.

Purtroppo la nostra opposizione, pur rappresenta due cittadini su tre, conta poco sotto il profilo amministrativo ma deve svolgere il suo compito di indirizzamento e soprattutto di controllo, in maniera più incisiva utilizzando maggiormente i mass media. Sono nato liberale e lo sono ogni giorno di più, non farò mai parte della sinistra italiana ma ciò non esclude che non possa collaborare con il resto di opposizione alisolese per il bene di Albisola Superiore.

Nel prossimo consiglio di lunedì 28 si tratterà la mozione presentata da tutti i gruppi di opposizione, compreso Rizzotto ed il sottocritto, in cui si chiede di non applicare l’IMU sulla prima casa, seguendo l’esempio di alcuni Comuni in Italia, tra cui Pontinvrea. L’IMU, a mio parere, è una tassa ingiusta ed iniqua, che va a colpire le fasce più deboli in un periodo di crisi. Questa odiosa tassa, che va a toccare un bene sacro come la prima casa, anche se riscossa dai comuni, per il 50% verra’ versata nelle casse statali. Agli enti locali tocchera’ solo un ruolo di esattori senza avere la possibilita’ di utilizzare queste risorse a beneficio dei cittadini migliorando i servizi per la comunita.

Anzichè tassare la classe media lo Stato dovrebbe levare i vergognosi privilegi della casta: la burocrazia, politica ed istituzioni ci costano 23 miliardi all’anno (fonte Il sole 24 ore) e, secondo la studio della Cgia di Mestre, se l’esborso fosse della metà ci sarebbero fondi a sufficienza per creare 300mila posti di lavoro.

Un Senatore sembra guadagnare 12600 EUR al mese ed avere un’infinità di privilegi, prenderà una pensione spropositata anche dopo aver svolto un solo mandato, ecc…Come possiamo noi Consiglieri comunali accettare che per mantenere la casta e i suoi sprechi vengano messe le mani nelle tasche degli albisolesi, che hanno fatto enormi sacrifici per avere una casa di proprietà? Finchè la gente non sarà abbastanza indignata e non farà sentire la sua voce, la casta continuerà a distruggere il futuro di noi giovani.

Diego Gambaretto
Cons. comunale Albisola Superiore

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.