IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, tamponava chi lo precedeva per rubargli auto e soldi: preso rapinatore seriale

Più informazioni su

Albenga. La tecnica era quella usata nelle “banlieues” d’oltre Manica: i delinquenti tamponavano la’uto che li precedeva e quando il malcapitato scendeva per accertarsi del danno veniva aggredito con calci e pugni e rapinato degli effetti personali e della vettura. I ladri si servivano poi dell’auto rubata per colpire una seconda volta e cambiare così il mezzo per evitare di essere identificati visto che i colpi si verificavano ogni due giorni.

Per circa una settimana una coppia di albanesi ha seminato il panico tra Loano e Albenga, spingendosi anche fino a Sanremo, rapinando in serie 7 persone tra cui anche la proprietaria di una tabaccheria di Cairo Montenotte. Il lavoro degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Daniela Pischetola, e guidati sul campo dal Tenente Michele Morelli e dal Maresciallo Zanella, però ha permesso di arrestare uno dei due rapinatori.

Gli uomini del Nucleo Operativo della Compagnia di Albenga hanno lavorato senza sosta su piccoli indizi lasciati dai malviventi (anche perché in alcuni casi agivano a volto scoperto), e dopo alcune settimane è arrivata la svolta da un’impronta lasciata su una delle macchine rubate. Nel frattempo i due, che si sono sentiti braccati da pattuglie e uomini in borghese sono fuggiti in Albania. Gli uomini ombra dell’Arma però erano pronti ad intercettarli appena messo piede sul territorio nazionale.

Così, quando domenica scorsa, Altin Pasha ha deciso di far ritorno a Genova dalla fidanzata ad aspettarlo anziché lei ha trovato i militari. Prima che l’albanese riuscisse ad abbracciarla nei giardini della stazione di Brignole i clochard-carabinieri lo hanno bloccato ed ammanettato ponendo fine alla sua carriera criminale.

Il gip Fiorenza Giorgi del tribunale di Savona ha già convalidato l’arresto e confermato la misura cautelare in carcere. Il secondo rapinatore, che ormai è stato identificato, è invece tutt’ora ricercato anche all’estero dove, con tutta probabilità, ha trovato rifugio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Antony

    …effettivamente caro B.O.S.S. hai ragione……nell’ultimo periodo sono venuti fuori alcuni lettori che improvvisamente si sono rivelati professori…..per alcuni è difficile capire il servizio che un giornale online come IVG offre, informazione in tempo reale, e cosa non da poco, gratis……mah!!!!
    mi è piaciuto il tuo post fatto sulla notizia dei cumulolembi, e ti ho quotato…..

  2. Scritto da re-corona

    un mesetto al massimo in galera e poi VVVia a colpire di nuovo sai com’è non ci sono soldi non c’è lavoro come dicono io fame bambini devono mangiare ho 2 mogli 6 figli e zzzaccchete che li scarcerano in tutta fretta x tornare a delinquere la nostra legge e cosi purtroppo

  3. B.O.S.S.
    Scritto da B.O.S.S.

    Belin!!!!! ivg state attenti al professore, non ve ne perdona una.
    Stucchevole, perché non legge solo il secolo!?,.-/()€&@[]{}#%^*+_\|~$£¥.,?!’,

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . .ma a questo qui appenderlo per il collo no, eh . . . !! oppure aspettiamo che se ne vada (definitivamente) al suo paese “motu proprio” ?

  5. ossalopp
    Scritto da ossalopp

    O forse il redattore di IVG è inglese?!… ;-)