IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga ricorda la tragedia della motobarca “Annamaria”

Più informazioni su

Albenga. La Pubblica Assistenza Croce Bianca ed il Comune di Albenga ricordano la Tragedia dell’Annamaria. Domenica 13 maggio, in occasione del 65esimo anniversario del naufragio della motobarca Annamaria (la cosiddetta “Tragedia di Albenga”), è stato organizzato un evento di inaugurazione del nuovo monumento commemorativo dei tragici fatti, dopo la deturpazione – ad opera di ignoti vandali – del precedente cippo.

Alle ore 9.30, presso il Seminario Vescovile in Via Galileo Galilei, Mons. Giorgio Brancaleoni, Vicario Generale della Diocesi di Albenga-Imperia, celebrerà la S. Messa; al termine della cerimonia religiosa, si formerà un corteo che si recherà presso il cippo commemorativo con l’accompagnamento della banda: lì, seguiranno l’inaugurazione del monumento e gli interventi delle autorità presenti.

“Il 16 luglio 1947 avvenne nel mare di Albenga una immane tragedia: il naufragio della motobarca ‘Annamaria’, che trasportava numerosi bambini, in prevalenza cittadini di Milano, in gita all’isola Gallinara. Morirono annegati, tra bimbi ed accompagnatori, in 48”, si legge nella nota introduttiva all’evento, firmata da Dino Ardoino, Presidente della PA Croce Bianca Albenga, e Sebastiano Gandolfo, Presidente Onorario. “La Pubblica Assistenza Croce Bianca di Albenga organizzò i primi soccorsi, ospitò nei suoi locali la camera ardente per i piccoli corpicini, cercò di offrire il miglior aiuto possibile ai familiari, unitamente ai suoi cittadini. Da allora la nostra Associazione, alla data della ricorrenza del tragico evento, depone un mazzo di fiori al cippo che fu eretto di fronte all’area marina ove avvenne il naufragio”.

“Purtroppo”, proseguono, “tempo addietro, tale cippo commemorativo è stato deturpato irrimediabilmente a causa di inqualificabili atti vandalici. A seguito di ciò, il prossimo 13 maggio, in occasione della Festa della mamma, anche grazie alla generosità di benefattori locali, alla sensibilità del Comune di Albenga ed al contributo delle altre Associazioni cittadine, in particolare della Vecchia Albenga, dei Fieui di Caruggi e del Comitato Parrocchiale di San Giorgio, verrà inaugurato un nuovo monumento”.

“Esso resterà quale futuro ricordo di una pagina così importante nella storia dell’Italia nell’immediato dopoguerra e, seppur nella tragedia, del grande e spontaneo abbraccio solidale tra gli Albenganesi e i familiari dei giovani deceduti”, concludono Ardoino e Gandolfo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.