IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, pallavolo femminile: l’Italia si prende la rivincita nel secondo test match con la Cina

Alassio. Il risultato contava relativamente, per non dire nulla. L’importanza degli incontri amichevoli che Italia e Cina stanno giocando in serie, tre nel giro di sei giorni, sta tutta nel provare gli schemi e trovare il massimo affiatamento.

E così, dopo il match di due giorni fa ad Imperia, azzurre e asiatiche si sono ritrovate al PalaRavizza di Alassio. Il secondo atto ha avuto esito opposto rispetto al primo: l’Italia ha vinto per 3 a 1.

L’impianto alassino presenta gli spalti esauriti, segno di una città che ha voglia di assistere al grande sport di squadra che attualmente le manca. Indisponibile Bosetti, che giovedì ha accusato un problema muscolare al polpaccio sinistro. C’è curiosità per vedere ancora all’opera la giovane Gennari, che nella seconda parte della gara precedente è scesa in campo mostrando delle ottime cose.

L’Italia ha a referto Signorile, Barcellini, Arrighetti, Piccinini, Folie, De Gennaro, Ortolani, Barazza, Sirressi, Gennari, Camera, Bosetti. La Cina schiera Zeng, Ma, Wei, Yang Ji, Yang Ju, Fan, X. Zhang, Shan, Chu, Mi, Xu, L. Zhang.

Il primo set va avanti in equilibrio fino al 13 pari, quindi le ragazze guidate da Yu Juemin allungano sul 18 – 15, per poi rinsaldare il vantaggio e chiudere con un netto 25 a 18.

La squadra condotta da Barbolini mostra però la voglia di dare una soddisfazione al pubblico alassino e nel secondo set parte forte, volando in breve sul 9 – 4. Le italiane corrono fino al + 8 e con un muro di Ortolani pareggiano i conti grazie ad un secco 25 – 16.

Fin dalle prime battute, si comprende che il terzo set è destinato ad essere il più tirato. La partita ha solo il valore di un’amichevole, ma in questo frangente le giocatrici mostrando di non voler accettare di farsi piegare dalle avversarie. L’Italia conduce ma non riesce ad allungare e si arriva al 13 pari. Le azzurre vanno sul 16 – 14, poi vengono nuovamente riprese. Nel rush finale prevalgono per 26 – 24.

Dopo aver ceduto il terzo set, le cinesi tirano i remi in barca. L’Italia va sul 10 – 5, poi sul 13 – 7. Il margine di distacco continua a crescere e raggiunge il massimo sul 25 – 15 con il quale si chiude l’incontro.

Lunedì sera le due nazionali saranno di nuovo di fronte, ancora ad Alassio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.