IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Loano la processione per Sant’Isidoro, patrono degli agricoltori

Più informazioni su

Loano. Questa sera, lunedì 28 Maggio, alle ore 20,30, si svolgerà a Loano la Santa Messa seguita dalla processione religiosa in onore di San Isidoro, patrono degli agricoltori.

Isidoro fu un agricoltore spagnolo vissuto tra l’XI e il XII secolo canonizzato dalla Chiesa cattolica nel 1622. Iniziò giovanissimo a lavorare la terra e, in seguito alla conquista di Madrid da parte degli Almoravidi, si trasferì a Torrelaguna, dove sposò Maria Toribia, beatificata nel 1697 come Maria de la Cabeza. Dedicò la sua vita al lavoro nei campi e alla preghiera. Tra i vari miracoli che la chiesa gli attribuisce si ricorda in particolare quello degli angeli che ararono un campo al suo posto per lasciargli il tempo di pregare, scena rappresentata anche nel gruppo statuario di Loano. San Isidoro, Isidro in spagnolo, è Santo Patrono di Madrid, dove, nella Cattedrale, se ne conservano le spoglie.

I festeggiamenti avranno inizio nella Parrocchia di San Giovanni Battista con la Santa messa delle ore 20.30 durante la quale il Parroco, Don Edmondo, benedirà i “mazzi” cioè le primizie dei campi offerte agli Agricoltori Loanesi.

Seguirà la processione che da oltre 100 anni si tiene il lunedì successivo alla festività di pentecoste ed è organizzata dal Comitato degli Agricoltori in collaborazione con la parrocchia di San Giovanni Battista dove è custodito il gruppo ligneo del XIX secolo, recentemente restaurato, raffigurante l’immagine del Santo contadino, del padrone in adorazione e la coppia di buoi intenti ad arare i campi condotti da un Angelo.

Per seguire la tradizione centenaria la statua sfilerà per le vie cittadine, portata a spalla dagli agricoltori, addobbata non con i fiori ma con tutte le primizie dei campi. L’imponenza del gruppo statuario e la pesantezza dei “mazzi” realizzati con frutta e verdura rende particolarmente impegnativo il compito dei numerosi portatori volontari che si alternano nel lungo percorso della Processione.

Prendono parte alla processione le autorità civili e religiose della città, le confraternite cittadine dei “Bianchi” e dei “Turchini” e la Banda Musicale “S. Maria Immacolata”.

Da quest’anno collabora alla celebrazione anche il gruppo giovanile della Coldiretti – Giovani Impresa di Savona che vogliono fare di questa celebrazione la Festa provinciale del Ringraziamento degli agricoltori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.