IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, la biblioteca dell’associazione San Donato “riemerge” dall’alluvione

Varazze. L’associazione culturale San Donato di Varazze ha raggiunto un nuovo ed importante traguardo di carattere sociale e storico-culturale, ossia l’inaugurazione della biblioteca specialistica e dell’archivio storico, posti nei locali sociali di via Parasio, cerimonia che si terrà sabato 17 dicembre alle ore 16,00.

I locali della sede sociale, di proprietà comunale, sono stati resi funzionali allo scopo e riadattati dopo i danni arrecati dalla devastante alluvione del 4 ottobre 2010 che ha interessato la città di Varazze. L’associazione San Donato, in attività da 25 anni ha portato a compimento questa importante realizzazione che presenta aspetti di notevole spessore culturale che è stata resa possibile dopo molti anni di impegno e di ricerche effettuate in numerosi archivi della nostra regione ed aree limitrofe.

La biblioteca specialistica contiene molti volumi, circa 3000, riviste ed opuscoli inerenti la storia, l’arte, la cultura e gli aspetti sociali di Varazze e comuni vicini. L’archivio storico è costituito da una notevole mole di documenti cartacei in copia, oltre 8000, reperiti anch’essi in numerosi archivi della nostra regione e di aree limitrofe ed è stato suddiviso per argomenti, alcuni dei quali riguardano in particolare: la chiesa di San Donato di Varazze (antica pieve e prima parrocchia di Varazze) – l’abbazia cistercense di Tiglieto – la carta e le cartiere, specie del genovesato e del ponente ligure (con innumerevoli documenti ed oltre 180 volumi inerenti) – altri opifici della valle Teiro – enti, ordini ed istituzioni religiose, in particolare confraternite, chiese, oratori e cappelle campestri – cantieri navali – pescatori e pesca – le frazioni varazzine – le famiglie locali più rilevanti – catasti, mappe e carte geografiche e topografiche – atti notarili riguardanti varie materie – sanità ed ospedali – pirati e riscatto schiavi – il Beato Giacomo (Jacopo da Varagine) – comuni del circondario – famiglie marchionali – la podesteria di Varagine, Celle e Albisola, ecc. per un totale di 72 fascicoli.

La nascente biblioteca e l’archivio, in considerazione degli obbiettivi dell’associazione, dell’ubicazione della stessa posta ai piedi del castrum romano bizantino e dell’antichissima chiesa di San Donato, è stata intitolata a Navalia, nome romano (cantiere, arsenale) dell’antica Varazze, dalla quale è poi derivata l’odierna città posta sul litorale ligure.

L’associazione ricorda che da molti anni è impegnata in un vasto programma storico-culturale che ha visto la realizzazione di otto quaderni di storia locale, del volume sul cotonificio ligure, dei due inerenti l’abbazia cistercense di Tiglieto, del documentario in DVD dal titolo “Ecclesia Sancti Donati Varagine, duemila anni fra storia e leggenda”, dell’archivio fotografico messo a disposizione della locale associazione Varagine ed ha in preparazione uno studio sulla storia della carta e delle cartiere con particolare riferimento a quelle del genovesato e del ponente ligure, nonché una poderosa ricerca sull’ordine monastico dei Betlemitani che sono stati presenti in Varazze per ben tre secoli.

“Tutto ciò – si legge in una nota dell’associazione – è stato reso possibile grazie all’impegno notevole ed all’abnegazione dei soci ed attivisti dell’associazione che hanno dato il loro apporto in maniera convinta e gratuita ai quali va un plauso e un ringraziamento ed inoltre desideriamo ringraziare la Regione Liguria che ha ritenuto questo progetto meritevole di finanziamento e l’Amministrazione comunale che ha messo a disposizione l’immobile. Alla cerimonia di inaugurazione saranno presenti le Autorità, rappresentanti di Enti ed Associazioni, e, in considerazione dell’importanza dell’avvenimento per la città saranno presenti ne siamo certi anche molti varazzini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.