IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un giro del mondo per mare, in barba a Monti: da Savona parte la crociera “scaccia crisi” foto

Savona. Andar per mare lasciandosi alle spalle Monti. Almeno per 100 giorni. Lo sa bene la signora che, in attesa di partire per il salatissimo “Giro del Mondo” firmato Costa Crociere, sfoglia “Il Corriere della Sera” pregustando la certezza che qualunque cosa accadrà sulla terraferma non la riguarderà per i prossimi tre mesi e mezzo: spritz al posto di spread, massaggi relax invece che messaggi da “Xanax” e ciabattine da mare per fuggire via dallo Stivale claudicante.

“Voglio dimenticarmi dell’Italia e sperare di trovarne una migliore al mio rientro – dice distogliendo lo sguardo dalle allarmanti notizie dei quotidiani – E’ stato il mio compagno a decidere per questa avventura di 100 giorni. Saranno troppi? Non credo, tanto qui da noi è tutto un punto interrogativo”.

Sulla Costa Deliziosa, invece, è tutto chiaro. Qui la crisi non esiste: i 2.300 crocieristi, 700 dei quali italiani, hanno investito dai 10 ai 30 mila euro (extra esclusi) per un viaggio che, dal 28 dicembre al 6 aprile 2012, li porterà a scoprire i cinque continenti solcando i sette mari, così come fecero i grandi navigatori del passato. La nave in 100 giorni circumnavigherà il globo, compiendo lungo il suo itinerario 37 scali e proponendo ai propri ospiti la scelta tra 250 diverse escursioni.

“Ci stanno togliendo tutto, tanto vale spendere i nostri soldi per stare bene”, dice uno dei viaggiatori che solleva un’eco di consensi. “Non siamo più giovanissimi – dice una coppia – e, per come butta nel nostro Paese, meglio investire su noi stessi e fare qualcosa di piacevole e indimenticabile. In questo modo, poi, si fa girare l’economia, no?”.

“Sarà una crociera ultra confortevole – annuncia il comandante Francesco Serra – Si parte per un sogno. Navigheremo in zona tropicale, quindi con bel tempo. Ogni giorno i nostri ospiti si sveglieranno in un posto incantevole del mondo. La navigazione si potrà seguire in modo totale, anche tramite le webcam”.

“In una circumnavigazione c’è tanto movimento e rapporto stretto con il mare e la navigazione oceanica – aggiunge il comandante – Dall’Atlantico ai Caraibi, poi il canale di Panama, quindi a Los Angeles negli Stati Uniti, poi Pacifico e isole Hawaii, Nuova Zelanda, Australia, Singapore, India, Mar Rosso e ritorno nel Mediterraneo. Alla fine del giro torneremo a Savona. Qualche lacrima allo sbarco dopo 100 giorni ci sarà”.

Intanto, la prima a mettere piede sulla Costa Deliziosa, con tanto di premio ricevuto dall’Autorità Portuale savonese, è stata un’italiana, professione balneare. Le uniche “concessioni” che le interessano, in questo momento, non sono quelle demaniali che tanto preoccupano i suoi colleghi, ma quelle ben più piacevoli legate a vizi e svago.

“Non è la prima volta che viaggio con Costa Crociere, sinonimo di professionalità – racconta – Ho un lavoro che non mi impegna per alcuni mesi per cui ho pensato di vivere questa esperienza. Tanto non credo proprio che le cose saranno cambiate al mio ritorno”. E mentre i suoi colleghi organizzano proteste e pedalano fino a Roma per dire no ad aste e direttiva Bolkestein, dall’alto della nave le spiagge si trasformano solo in sogno e incantevole miraggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. folgore
    Scritto da folgore

    @Belan non credo che ci siano notizie ridicole o notizie meno, sono notizie semmai ci possono essere eventi marginali ed eventi meno, questo dato che è presentato anche su satellite, è un evento unico nel suo genere da decenni in Italia, dato che Costa è l’unica compagnia le cui navi battono bandiera Italiana, dato che parte dalla nostra provincia non sarebbe male se sfruttassimo l’occasione per farci conoscere.
    Alla fine mi chiedo, ma se per te è tanto ridicola come notizia, perchè hai perso tempo e ben 4 post per commentarla?!
    Personalmente le notizie ridicole io le chiudo senza perderci troppo tempo.

  2. Belan
    Scritto da Belan

    Non commento le notizie in tv , perchè anche quelle ormai sono arrivate al ridicolo.

  3. Belan
    Scritto da Belan

    Mi sembra una presa in giro come notizia!!
    Che poi uno puo’ spendersi quei soldi , buon per lui! Farei altrettanto (non per una crociera, magari diversamente).

    Trovo ridicola una notizia del genere in un momento come questo , dove la maggior parte delle persone tira avanti a fatica.

  4. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    te lo rubo troppo giusto:

    folgore ha detto..

    il 29 dicembre 2011 alle 09:36

    Non so a quanti è capitato di sentire il tgR di Rai 3 ieri sera con il servizio sulla Crociera,a me si e una volta in più ritengo il mio canone sprecato per pagare dei propagandisti da 4 soldi che si fregiano del titolo di Giornalisti!
    Invece di sponsorizzare l’evento, dare risalto alla crociera unica nel suo genere tra gli operatori Europei, dare risalto a Savona (capisco che ai genovesi di bassa lega rode parecchio l’aver perso Costa) con cosa se ne escono fuori?”30.000€ quanto il guadagno di un pensionato in 2 anni, di un metalmeccanico in 2 anni, nonostante la crisi che colpisce Fincantieri ed in barba ai problemi dell’Italia 2300 persone con pochi problemi hanno speso tali cifre…bla bla bla…sulla nave pochi camerieri italiani (ridono poco) meglio i filippini sottopagati per servire tali persone senza problemi!”
    Dopo un servizio del genere oltre a provare pena e compassione per il giornalista (eeeehhh!) posso solo dire che capisco come mai la Liguria sia subito dietro sicilia Calabria e Campania come regione, finchè avremo certe mentalità e certi concittadini….!
    Forse sarebbe opportuno che qualcuno ricordasse che quelle crociere muovono un indotto incredibile in termini di materiali da imbarcare a bordo, personale, trasportatori e aziende terze, è opportuno ricordare che TUTTE le navi Costa son state costruite in FINCANTIERI ed è grazie a quelle navi che fino ad oggi si è barcamenata l’azienda!
    Invece di fare stupido populismo che vadano a chiedere spiegazioni al Sig. Messina che fa costruire i mercantili in Corea!
    Bella invece la frase di un signore anziano che si stava imbarcando “Ho lavorato una vita, e fatto sacrifici, per me questo è un premio da sogno, che ho sempre desiderato”!
    Perchè sarebbe opportuno ricordare ai moralisti della domenica secondo cui siccome c’è crisi dovremmo tutti chiuderci in casa scioperare piangere e prenderci a frustate che se uno decide di fare quella crociera i soldi non li ha rubati ma sonoi suoi, se li è guadagnati e li spende come gli pare!
    Invece di guardare come un normale cittadino spende UNA VOLTA nella vita 30.000 che guardassero Mr Balotelli che spende 60.000Sterline a settimana in stravizi e poi toccherà mantenerlo a spese nostre con la legge Bacchelli!!!!

  5. folgore
    Scritto da folgore

    @Belan, indiscutibile che io non ho 30.000€ da spendere ma dire che è una presa in giro o altro mi pare esagerato.In fondo molti che si sono imbarcati, alcuni da me conosciuti personalmente, non sono solo ricconi o magnati dell’industria, quelli le crociere le fan con yacht privati o altro, ma persone che han lavorato una vita, guadagnandosi onestamente il pane e han deciso magari in tarda età di concedersi un colpo di testa!
    C’è gente che lavora con me, non arriva a fine mese ma magari si compra a rate una GOLF o un’ALFA da più di 30.000€ allora sono tutte prese in giro?Chiunque spende più di 10.000 è uno che schifa il prossimo?
    Mi infastidisce questo continuo fare i conti in tasca e “invidiare”, buon per loro che se la possono permettere anzi sono felice che ci sia gente che si può divertire, spero un giorno di poterlo fare anche io alla loro età!
    Ci indignamo tutti per 30.000€ spesi poi la domenica gli stadi sono sempre gremiti(specie a Napoli dove si piange miseria ma il S.Paolo è pieno ogni partita!) e tutti non pensano che in 4 mesi (tanto per paragonare con la crociera) quei calciatori guadagnano fin a 1.500.000€ con i quali se faccio correttamente le proporzioni potresti andarci avanti 100 ANNI!!!!