IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Truffe online: falsa pagina della guardia di finanza, indaga il Gat

Un avviso web firmato “Guardia di Finanza” per informare che il computer è stato bloccato e la richiesta di cento euro da versare attraverso operatori finanziari telematici per sbloccarlo. E’ l’ultima truffa on line scoperta dal Gat, il nucleo speciale frodi telematiche delle Fiamme Gialle, che ha subito informato la procura di Roma.

La truffa, hanno accertato gli investigatori, è stata ben congegnata: sul monitor di numerosi utilizzatori di Internet viene improvvisamente visualizzata una finestra ad apertura automatica che informa l’utente che il suo computer è stato bloccato a seguito di una serie di attività illecite.

Sullo schermo appaiono lo “stellone” della Repubblica e la scritta Guardia di Finanza, con lo slogan “insieme per la legalità” e la stessa grafica del sito web ufficiale del Corpo. Nel messaggio, gli ideatori della truffa hanno scritto che il ripristino delle normali funzionalità del computer può avvenire dietro il pagamento di 100 euro da versare a una serie di operatori.

Le indagini hanno consentito di individuare il server “responsabile” della truffa, che si trova ad Hanau am Main, in Germania, mentre devono ancora essere individuati i responsabili “fisici”. Per questo oltre alla procura di Roma è stata attivata la Bka, la polizia criminale tedesca. Le ipotesi di reato avanzate dalla Gdf vanno dalla sostituzione di persona alla tentata estorsione, dalla truffa alla frode informatica.

Chiunque ricevesse un avviso del genere, sottolinea il Gat, oltre ovviamente a non pagare, può inoltrare la segnalazione dell’accaduto via mail al Gat all’indirizzo sos@gat.gdf.it così da ricevere istruzioni tecniche e il modulo per la denuncia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.