IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasferimento Gavarry: area albisolese dismessa verso la riqualificazione

Albisola Superiore. Si è svolta questa mattina in Provincia una riunione del Collegio di Vigilanza relativa l’accordo di programma stipulato tra Comune, Provincia e la Gavarry oltre che con il soggetto attuatore Alfa Costruzioni, che prevede la dismissione del saponificio nella sede di Albisola per favorirne il successivo sviluppo nell’area più idonea del Comune di Quiliano.

Alla presenza dell’assessore provinciale all’Urbanistica Pietro Santi, del sindaco di Albisola Superiore Franco Orsi, del rappresentante legale della Gavarry s.r.l, Vittorio Sguerso, del soggetto attuatore società Alfa Costruzioni rappresentata dal geometra Maurizio Barbano e delle parti sociali, sono state esaminate le problematiche relative al trasferimento della produzione di Gavarry in Comune di Quiliano dove è stato costruito il nuovo stabilimento e del quale si prevede l’inizio dell’operatività entro il mese di gennaio.

L’area albisolese che verrà riqualificata sarà uno spazio urbano di circa 8000 metri quadrati capace di intessere con la città esistente una forte relazione attraverso spazi verdi, aree residenziali, locali commerciali, parcheggi e nuovi luoghi collettivi.

L’assessore Pietro Santi al termine della riunione ha dichiarato: “La Gavarry è uno dei più antichi stabilimenti d’Europa, specializzato nella produzione di saponi e cosmetici d’alta qualità, nato in Francia nella prima metà dell’Ottocento e presente in Albisola sin dal lontano 1940, ed è una vera eccellenza del nostro territorio sulla quale la nostra amministrazione deve e vuole investire. La Gavarry ha garantito che verrà mantenuto l’attuale livello occupazionale e che non si escludono in futuro nuove assunzioni. I tecnici della nostra amministrazione seguiranno le fasi del progetto, vigileranno affinché l’accordo possa essere completato in tutte le sue parti, i tempi siano rispettati e ci adopereremo affinché l’azienda non perda nemmeno un giorno di produzione, questo per dare serenità e sicurezza ai lavoratori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.