IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Traffico di droga: altri savonesi arrestati nell’operazione “Brothers” foto

Più informazioni su

Savona. Sale il numero degli arrestati nell’operazione “Brothers” condotta dalla squadra mobile di Savona, toccando quota 17 persone finite in manete. A finire nelle maglie della giustizia è stato Merica Bjorn, 34 anni, che agiva nel traffico di droga a stretto contatto con i coniugi Salvatore Novara (già in carcere) e Antonella Palmato, a sua volta condotta in cella. Stessa sorte per Lorenzo Locci, altro savonese, di 35 anni, impiegato in un centro di volontariato.

Inizialmente l’organizzazione criminale operava insieme al gruppo dei fratelli Domenico e Daniele Zappia, per poi autonomizzarsi e dedicarsi a grossi quantitativi di hashish e, più limitatamente, cocaina. In dieci mesi di indagine i poliziotti hanno sequestrato oltre 120 chili di sostanze illecite.

L’area di rifornimento per Bjorn, socio del leader malavitoso Davide Mannarà in una ditta denominata “New Generation”, era Torino e dintorni. A finire agli arresti sono stati anche due piemontesi: Michele Palombella e Michela Magone, entrambi di 33 anni. Gli inquirenti hanno documentato una sessantina di cessioni di stupefacenti ai coniugi Palmato.

A Savona, invece, nel circuito al dettaglio le vendite ai tossicomani avvenivano solitamente in strada attraverso i finestrini delle auto. Se ne occupavano Bjorn, Locci e Novara, mentre la donna, Antonella Palmato, svolgeva funzioni da “segretaria” tenendo i contatti e sovrintendendo alla contabilità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.