IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tra Alassio e Andora le scene della web serie “Fake Out!” foto

Ponente. E’ la prima web serie tutta ligure e nasce dall’impegno creativo di quattro ragazzi: Alessio Vandini, Manuele Ascheri, Luca Zerbone e Dario Guardone. Si chiama “Fake Out!” e viene diffusa attraverso Youtube e Vimeo. Un esperimento innovativo, che sfrutta le potenzialità di distribuzione virale della rete, realizzato a budget zero ma con la volontà dinamica di quattro amici ventenni. Le scene sono girate fra Andora e Alassio.

Spiega Alessio Vandini: “Abbiamo deciso di esprimerci tramite questa serie che utilizzerà diversi strumenti, a partire dai canali di Youtube e Vimeo. In futuro si apriranno le strade ad altri social network per rendere la serie web-based. Nessuno ha mai studiato recitazione. Io so qualcosina di montaggi video grazie alla scuola che frequento. Ammettiamo di essere sulla scia di ‘Freaks!’, ma il paragone che ci identifica con ‘Freaks! in salsa ligure’ non ci va a genio”.

Ecco come si concretizza l’esperimento dei quattro amici: “Mettiamo insieme fattori comuni. Ci raduniamo la sera per scrivere il copione, definire testi ed inquadrature, poi giriamo e io monto il tutto, sul finire. Aggiungiamo musiche, in parte create da noi e altre da terzi. Infine, la riunione finale della puntata dove si fanno le ultime modifiche ed il gioco è fatto”.

La trama di base della fiction vede tre ragazzi che entrano in contatto con qualcosa di paranormale e ne vengono cambiati nel profondo. “Alla gente piace – sottolinea Alessio Vandini – Perché capisce che è tutto spontaneo e che i mezzi sono pochi e, allo stesso tempo, riusciamo a sfruttare al massimo quanto abbiamo… Ora vogliamo estendere il nostro pubblico e far conoscere il progetto, che secondo noi avrà tutti i numeri per essere una delle più originali produzioni online italiane”.

Sono in programma cinque sottotitolazioni e gli utenti-spettatori aumentano. Tanto da far ipotizzare ai creatori anche uno sviluppo di applicazioni per iPad e iPhone con contenuti inediti. “Abbiamo una gran varietà di sottotitoli in lingua straniera, stiamo aggiornando di giorno in giorno i sub sul canale Youtube – conclude Vandini – E rispondiamo a tutte le domande dei fan o dei più curiosi. Per tutte le informazioni poi c’è Facebook alla pagina ‘fakeouttheseries'”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.