IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tirreno Power, Di Tullio replica: “Abbiamo espresso amarezza, rispettando la posizione dei sindaci di Vado e Quiliano”

Vado Ligure. Livio Di Tullio precisa il senso dell’intervento della segreteria provinciale Pd sulla questione Tirreno Power: “Esprimere amarezza per l’assenza dei sindaci di Vado e Quiliano non significa attaccarli né criticarli. Significa essere amareggiati. Rispetto totalmente la loro posizione, ma non posso essere contento, né credo che lo possa essere qualsiasi persona dotata di normale buon senso, del fatto che non si sono create le condizioni per un loro coinvolgimento”. Auspico che la Regione lavori ancora in questa direzione”.

Lo stesso governatore Burlando ha stigmatizzato l’assenza di Caviglia e Ferrando al tavolo delle trattative, tavolo che, sempre secondo il Pd, ha spuntato una posizione di equilibrio tra esigenze occupazionali e salute ambientale. “Sul merito della vicenda sono d’accordo con le ragioni espresse dal presidente Burlando – afferma Di Tullio – Spero che ci sia modo nei prossimi giorni di avere occasione di discuterne con tutti coloro che lo vorranno fare”.

Il segretario provinciale del Partito Democratico poi aggiunge: “Ho avuto modo di leggere la dichiarazione di Marco Russo a nome del gruppo provinciale e di Michele Boffa. Sulle prime non mi pare che ci sia bisogno di commenti. Fanno parte della voluta interpretazione malevola delle mie parole. La seconda, quella del vicepresidente del vonsiglio regionale, merita invece qualche commento. Se infatti è inopportuna la mia dichiarazione, lo è anche quella del presidente Burlando e dell’assessore Rambaudi che, come il sottoscritto, hanno espresso amarezza. A meno che Boffa non sia a opportunità variabile”.

“Infine – conclude Di Tullio – piacerebbe sapere se il vicepresidente del consiglio regionale è d’accordo oppure no con quanto fatto da Burlando. Se non è d’accordo sono certo che sarà coerente. Se invece è d’accordo sarebbe opportuno che si recasse a Vado e a Quiliano a spiegare le ragioni dell’intesa fatta tra Regione Liguria e Tirreno Power. Sono sicuro che sarebbe molto apprezzato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da poliedrik

    ,,Cun l’arivu de stucchì, cu vegne da-a-cigielle, nuiatri gente de sinistra vera, a speravamu in te n’atra pulittica, in po’ ciù de sinistra, invece, stucchì u se dimustra ésse a fin da-a sinistra savunese. Urmai in te stù partiu de sinistra u nu ghe réesta che u ricordu du partiu cunnunista e sun cunvintu che stàan perdendu cunsensi in giurnu doppu l’atru e sun destinè a restà perennemente a l’uppuszisiun , dunde devan restà.
    Auguri de Bun Natale, Di Tulliu e grassie de tuttu,,,

  2. Scritto da antonio gianetto

    Belle parole!!! “” opportunità variabile “” dopo che……..
    “NO ALL’AMPLIAMENTO DI TIRRENO POWER”
    Cara elettrice/elettore delle Primarie, di fronte al Decreto del Ministero dell’Ambiente che autorizza un nuovo gruppo a carbone da 460MW nella centrale termoelettrica Tirreno Power di Vado Ligure-Quiliano il Partito Democratico della provincia di Savona ha deciso di battersi per un NO convinto e determinato nei confronti di un progetto che aggiunge ulteriori emissioni inquinanti ad un impianto che incide già fortemente sul territorio, contraddicendo apertamente gli impegni nazionali e comunitari contro le emissioni di CO2
    e senza alcuna seria garanzia sulla riduzione dell’attuale livello di inquinamento della centrale.
    Per questa ragione il Partito Democratico della provincia di Savona si sta battendo in Consiglio provinciale e nei Consigli comunali della nostra provincia con la presentazione di ordini del giorno, ha avviato una grande PETIZIONE POPOLARE per sensibilizzare i cittadini, ha deciso di organizzare decine di iniziative di informazione, approfondimento, confronto e discussione su tutto il territorio provinciale su questo tema che presenta implicazioni così importanti per la salute dei cittadini e per l’ambiente in cui viviamo.
    Non siamo mai stati e non siamo tutt’ora i fautori di una politica del “no” ad ogni costo e proprio per questo crediamo giusto oggi opporci ad un progetto che non tiene conto a sufficienza del nostro territorio.
    Siamo per uno sviluppo sostenibile, per un’economia moderna, per un’idea di crescita che tiene conto del rapporto con l’ambiente.
    Per questo il Partito Democratico della provincia di Savona chiede alle istituzioni locali (Comuni, Provincia, Regione) di opporsi all’ampliamento e di dire SI ad un progetto alternativo di forte miglioramento dell’ambiente, attraverso:
    • l’investimento in fonti di energia rinnovabili, che non può essere una pura e semplice compensazione dell’ampliamento, ma deve rappresentare anche nella nostra provincia una grande opportunità di crescita e di sviluppo attraverso un modo nuovo e non inquinante di fare energia;
    • l’introduzione delle migliori tecnologie per la ristrutturazione dei 2 gruppi a carbone esistenti al fine di abbattere le emissioni e di aumentare il rendimento energetico di quei gruppi;
    • l’utilizzo del metano nelle fasi di accensione dei gruppi funzionanti a carbone;
    • la copertura del parco carbone della centrale oggi totalmente scoperto;
    • la gestione da parte di un soggetto pubblico delle centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria, a garanzia di un controllo imparziale e certo delle emissioni.
    Per approfondire e discutere di questo importante argomento Ti invitiamo, quindi, all’iniziativa pubblica
    “NO ALL’AMPLIAMENTO DI TIRRENO POWER”
    che si terrà:
    MARTEDI’ 24 NOVEMBRE 2009
    alle ore 21.00
    presso l’AUDITORIUM della SECONDA CIRCOSCRIZIONE
    in Via Zara 3 a Villapiana – Savona
    All’incontro interverranno:
    MARCO RUSSO
    Capogruppo in Provincia di Savona
    LORENA RAMBAUDI
    Consiliere provinciale
    A disposizione per ogni ulteriore informazione e/o chiarimento in merito, cordiali saluti.
    Marisa Ghersi, Coordinatore Circolo PD Lavagnola
    Nicola Reineri, Coordinatore Circolo PD Villapiana