IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Telefonate dai call center, la polizia postale: non tutte sono truffe, no ad allarmismi

Liguria. Nonostante le truffe telefoniche siano frequenti anche in Liguria, la polizia postale invita a non creare allarmismi, in quanto non tutte le telefonate apparentemente strane, sono delle truffe.

Alcuni mesi fa, ad esempio, su Facebook e altri social network si parlava di un numero (06/89798) che, secondo quanto descritto dagli utenti, alla risposta avrebbe sottratto soldi.

La polizia postale, invece, spiega che non è così, ma che si tratta di semplici call center. Quando si firmano contratti con compagnie telefoniche, banche, fornitori di elettricità e quant’altro, si dà infatti il proprio assenso al trattamento dei dati personali, che poi vengono passati ad altre società per indagini di mercato.

A quel punto le telefonate vengono effettuate da appositi calla center, che ripetono i numeri a random. A volte può capitare che la telefonata parta automaticamente e che l’utente risponda, ma dall’altra parte non senta nessuno perché in quel momento l’operatore è assente ed è il sistema ad aver chiamato in automatico.

La polizia postale precisa che spesso queste telefonate vengono scambiate per truffe, ma che le truffe sono altre, ad esempio quando si viene chiamati da numeri che alla risposta buttano subito giù per farsi richiamare e così ricaricare i propri telefoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. goldrake
    Scritto da goldrake

    La Polizia Postale, per quanto attiene le comunicazioni è sicuramente in grado di tutelare gli utenti.
    Altro cosa è che sembra che in questi call center, esistenti anche in Savona, ci siano persone
    che fanno un secondo lavoro un po’ all’oscuro, per non dire in NERO.
    Con le manovre e manovrine demenziali che dobbiamo subire forse qualche controllino in
    più, fatto da chi ne sarebbe preposto, potrebbe mettere in chiaro parecchie cosucce.

  2. Scritto da dan

    se a dirlo è lam Polizia Postale di SAvona, siamo in una botte di ferro!