IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tassa di concessione sulle nuove imprese addio, Confartigianato: “Eliminato un balzello per i neoimprenditori”

Liguria. “Dal primo gennaio 2012 – spiega con soddisfazione Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – i neoimprenditori artigiani non dovranno più pagare la tassa regionale per i diritti alla Regione Liguria. La richiesta che abbiamo fatto alla Regione nasce dall’esigenza non solo di alleggerire gli oneri fiscali a carico delle nuove imprese, ma soprattutto per portare avanti in concreto l’opera di semplificazione in corso, dato che è l’unico versamento che non poteva essere fatto per via telematica, ma esclusivamente tramite bollettino postale, costringendo a perdere tempo in coda agli uffici postali”.

Il consiglio regionale ha infatti approvato oggi all’unanimità l’emendamento che elimina la tassa regionale di concessione sulle nuove imprese. L’emendamento, presentato dai consiglieri Gino Garibaldi del Pdl, Sergio Scibilia del Pd, Maruska Piredda dell’Idv ed Ezio Chiesa del Gruppo Misto, ha incassato il parere favorevole dell’assessore al Bilancio Pippo Rossetti a nome della giunta.

“La Liguria era una delle poche regioni in cui ancora esisteva questo balzello di 32,02 euro che nel 2010 aveva portato nelle casse regionali solo 123 mila euro circa, a fronte dell’apertura di 3.846 nuove imprese”, aggiunge Giancarlo Grasso.

“Siamo particolarmente soddisfatti – conclude Grasso – per il risultato ottenuto, un chiaro segnale che le nostre azioni, portate avanti in modo chiaro e trasparente, sono state recepite in modo positivo dagli amministratori regionali, che dimostrano un’attenzione particolare nei confronti di coloro che avranno il “coraggio” di avviare un’impresa in un momento così difficile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.