IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Supercoppa europea, Rizzo: “Ci abbiamo provato ma loro sono tredici giocatori fenomenali”

Savona. Al termine della partita di Supercoppa europea, terminata con il risultato di 11 a 6 in favore del Partizan Belgrado, l’ambiente savonese non nasconde una certa delusione che si affianca alla consapevolezza del valore degli avversari. La squadra ci ha provato, ma contro questi rivali c’era ben poco da fare: è questo, in sintesi, il pensiero diffuso.

“Ci abbiamo provato – spiega il vice capitano biancorosso Valerio Rizzo – ma questo è un momento molto difficile per noi a livello fisico perché stiamo giocando continuamente. Questa sera abbiamo dato tutto, ora dobbiamo pensare prima al Bogliasco, che arriva sabato, e, quindi, al Panionios mercoledì prossimo”.

“Sapevamo che era una partita difficilissa – prosegue Rizzo -. Anche se rispetto allo scorso anno hanno cambiato qualche giocatore, restano una grandissima squadra. Ci credevamo perché era una partita a sé, in casa nostra, davanti a tanta gente. Loro però sono tredici giocatori fenomenali e alla lunga li senti e quando arriva la stanchezza è difficile rimanere attaccati”.

“Abbiamo commesso troppi errori con l’uomo in più nel primo tempo e abbiamo concesso qualcosa a uomini pari – riassume l’allenatore savonese Andrea Pisano -. Loro comunque sono veramente forti, una gran bella squadra”.

Riguardo ai futuri obiettivi della squadra, Pisano afferma: “Da un lato mantenersi ad alto livello in campionato, poi c’è il ritorno di Coppa Len. Il tutto facendo crescere i giovani”.

Alla partita era presente anche il sindaco Federico Berruti che ha avuto l’onore di gettare in acqua il primo pallone. “Non vorrei aver compromesso il risultato con il lancio iniziale – scherza il primo cittadino -. Sapevamo che loro sono una squadra fortissima ma mi pare che il Savona non abbia sfigurato. La nostra squadra, seppur giovane, ha saputo resistere a lungo alla forza straordinaria del Partizan. La città e tutto il mondo che ruota intorno alla Rari hanno risposto benissimo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.