IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Squash, doppietta vadese al torneo di I Categoria: vince Bertola, secondo Cannizzaro foto

Vado Ligure. Le città sono addobbate a festa, mille e mille luci colorate illuminano le strade e le vetrine, che occhi indiscreti scrutano, nella ricerca della più stupenda confezione regalo. Bambini festosi invadono negozi di giocattoli e come tarantolati corrono a destra e a manca attratti da suggestivi balocchi e dalla voglia irrefrenabile di toccare tutto questo che è il loro mondo.

Tra un albero luminoso e l’altro ecco comparire una figura che è simbolo di tutto, cioè… il mitico Babbo Natale che col suo intramontabile abito e cappellino rosso, con tanto di barba bianca augura a tutti buone feste scampanellando a più non posso.

Ma la festa si sposta anche dove nessuno lo penserebbe, e difatti allo Sporting Milano3, in pieno periodo prenatalizio, incuranti di qualsiasi sollecitazione procurata dal lieto evento, quasi cinquanta giocatori partecipano ai tre tornei in programma che chiudono l’anno 2011 e tutti festosi sembrano dirsi e chiedersi l’uno con l’altro se la festa non fosse altrove.

Un tabellone con 16 iscritti è il massimo che si possa desiderare per un torneo di I Categoria, giocato il 18 dicembre, nell’ultimo fine settimana prima di Natale. Molti i giocatori nelle primissime posizioni della classifica e lotta preventivata tra Stefano Verbena e Marcello Galli per conquistare o mantenere la leadership di categoria. Ricordiamo che Galli verrà anche premiato per aver terminato la stagione passata in vetta alla classifica di categoria.

Ma attenzione a Massimiliano Bertola, in gran forma e deciso a scalare e arrivare in vetta al più presto possibile. Altri favoriti sono Fabrizio Palumbo e Stefano Taiocchi. Ricordiamo il rientro alle gare di Stefano Settimi e Fabrizio Cabella, che dicono “voci di corridoio” essere in gran forma dal punto di vista fisico.

Primo turno: Galli liquida con un secco 3 – 0 Filippo Cazzola, così come Enrico Mainetti vince su Alessandro Rettore. Stesso risultato a favore di Cabella contro Settimi e Palumbo nei confronti di Massimo Corso; infine anche Cannizzaro con un classico 3 a 0 batte Silvano Ferrari e, per concludere, vittorie per 3 – 1 di Taiocchi contro Danilo Barra, all’ennesino confronto tra i due, e di Verbena contro Roberto Morini.

Secondo turno: Andrea Cannizzaro con un gioco molto atletico piega la resistenza del capofila di categoria Galli per 3 – 0; stessa cosa fa Bertola con Taiocchi. In questi due incontri a seguire si giunge sino al quinto game dove nel primo Palumbo ha ragione su Mainetti e nel secondo Verbena riesce a battere un ottimo rientrante Cabella.

Nella prima semifinale Palumbo cerca di mettere il classico bastone tra le ruote di Cannizzaro, ma questi continua a macinare il suo gioco molto atletico e pressante; Palumbo resiste solo nel primo game che perde con onore per 9 – 11, poi nel secondo cede di schianto perdendo per 2 – 11. Nel terzo gioco Cannizzaro controlla la partita aggiudicandosela per 11 – 7 e approdando in finale. Nella seconda semifinale Bertola se la vede con Verbena e mette subito le cose in chiaro vincendo nettamente i primi due giochi per 11 – 2 e 11 – 0. Nel terzo parziale Verbena si porta fino sull’8 – 5 e spera di riaprire l’incontro, ma il suo avversario a questo punto “spinge” e per Verbena non c’è nulla da fare; ancora game a Bertola che così facendo arriva in finale dove troverà l’amico rivale Cannizzaro… Vado Ligure ancora una volta sugli scudi.

Bertola e Cannizzaro si giocano questa finale e l’incontro è terribilmente intenso. Primo game a favore di Bertola per 14 – 12, al quale Cannizzaro risponde nel secondo game vincendolo per 11 – 9. Ancora un game a favore di Bertola che costringe Cannizzaro a giocare un quarto parziale al massimo che gli permette di pareggiare le sorti dell’incontro, ma nello stesso momento lo sfianca facendogli esaurire le residue energie. Infatti nel quinto cede di colpo lasciando la vittoria per 11 – 2 a Massimilano Bertola, il quale a questo punto conquista una meritatissimo primo posto scalando ulteriormente la classifica.

Nella finale per il terzo posto Verbena, infortunato alla schiena, non se la sente di disputare la gara, lasciando la terza piazza del podio a Palumbo. Nella finale per il quinto, Galli deve fare più punti possibili per mantenere il primo posto in classifica, ma Taiocchi non fa sconti e con un secco 3 a 0 si aggiudica l’incontro.

Per il nono posto, Barra e Ferrari danno vita ad una meravigliosa finale con parziali incredibili e dopo un primo gioco vinto da Barra per 11 – 7, nei restanti assistiamo a parziali da brivido: 10 – 12, 15 – 13 e 12 – 10 che permettono a Barra di vincere l’incontro.

La classifica finale del torneo:
1° Bertola Massimiliano (Vado Ligure Squash)
2° Cannizzaro Andrea (Vado Ligure Squash)
3° Palumbo Fabrizio (Selmart Monza)
4° Verbena Stefano (Selmart Monza)
5° Taiocchi Stefano (Sportpiu Curno)
6° Galli Marcello (Squash Club Lugano)
7° Cabella Fabrizio (Pianeta Alessandria)
8° Mainetti Enrico (Millennium Brescia)
9° Barra Danilo (Sporting Milano3)
10° Ferrari Silvano (Palasprint Parma)
11° Settimi Stefano (Forum Assago)
12° Corso Massimo (Millennium Brescia)
13° Morini Roberto (Forum Assago)
14° Cazzola Filippo (Cadrezzate Fitness Club)
15° Rettore Alessandro (Pianeta Alessandria)
16° Sarmiento German (Active Multisport Pavia)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.