IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona in piazza contro la manovra Monti, sindacati: “Istituisce una tassa sulla povertà” foto

Savona. Una manovra iniqua e che va ad attingere là dove è più facile farlo, un “Salva Italia” che sacrifica salari e pensioni e che istituisce, come dicono i sindacati, una “tassa sulla povertà”. E’ questo il grido lanciato dalla piazza savonese, oltre un migliaio di persone in corteo da piazza Sisto IV a piazza Saffi per dire no al provvedimento varato dal governo Monti.

“La manovra non offre soluzioni di crescita per il nostro Paese né dà ai giovani prospettive per il loro futuro – sentenzia Gloriana Bosio, segretario della Cisl savonese – Senza contare il fatto che il governo Monti non tiene conto dei sindacati, non dialoga con essi, e non si rende conto di quanto questi siano radicati nella società a difesa dei più deboli. Un’altra manovrà è possibile: quella che colpisce i redditi alti e trova risorse per il rilancio dell’economia. Questo non è un provvedimento innovativo: chiede sacrifici ai soliti, lavoratori e pensionati in primis”.

“La mobilitazione deve continuare – le fanno da eco gli altri rappresentanti dei sindacati – E’ una manovra che istituisce una tassa sulla povertà, e non è accettabile. L’esito di ieri tra sindacati e governo Monti è stato negativo per cui dobbiamo farci sentire con i tutti i mezzi che abbiamo: con cortei come questo e cercando di dialogare con i gruppi parlamentari. E’ necessario un cambiamento nel segno dell’equità”.

“Proviamo un senso di frustrazione nel non essere ascoltati da un governo che dovrebbe rapportarsi con tutti. C’è un grande rammarico nei confronti di Monti. E’ importante l’Italia, è importante l’Italia in Europa, ma è altrettanto fondamentale l’equità nelle scelte: e questa, al momento, non s’è vista”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Antony

    ..solite facce….chi parla e chi ascolta..sempre meno.