IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, Briano duro con l’Asl: “Non certificherò col silenzio la degenerazione di Cairo, serve piano chiaro”

Cairo M. In segno di protesta ha scelto di non essere presente alla riunione di approvazione del bilancio di previsione dell’Asl 2 savonese. Ed ora il primo cittadino di Cairo Fulvio Briano spiega i perché della sua scelta e replica al direttore generale dell’Asl Flavio Neirotti. “In relazione alle dichiarazioni di Neirotti mi preme puntualizzare la mia posizione dopo aver deciso di disertare per protesta la riunione”.

“La Direzione Asl continua a parlare del mantenimento dei quattro ospedali con Albenga e Cairo in ‘appoggio’ a Savona e Pietra. Secondo il disegno Asl tali Ospedali si svilupperanno secondo una logica di ‘diversificazione’ delle offerte ospedaliere e di eliminazione dei doppioni. In tale quadro Cairo ‘svilupperà la sua vocazione della Day Surgery’. Tutto ‘accettabile’ a parole ma nei fatti l’Ospedale di Cairo è rimasto al palo” osserva il sindaco del comune Valbormidese.

“Il tanto decantato ‘polo dell’eccellenza’ della Day Syurgery si concretizza in soli otto posti letto e pochi chirurghi disposti a venire ad operare a Cairo – spiega Briano -. Una Day Surgery nei progetti attuali aperta h24 solo dal lunedi al mercoledì, con chiusura alle 20 al giovedi e al venerdi e chiusura totale nei fine settimana. La proposta dei Sindaci di pensare ad un progetto di week-surgery è stata malamente respinta al mittente. In questo contesto emergono forti crticità sul supporto chirurgico al pronto soccorso, non si comprende cosa ne sarà degli ambulatori e della radiologia e si affida al volontariato delle pubbliche assistenze i trasporti verso savona”.

“Questo è un quadro desolante e non ci sto a sentirmi dire che Cairo si diversifica dagli altri ospedali della Provincia dove ci sono altre day surgery ancora attive. E’ venuta l’ora di fare chiarezza e di smetterla di dare notizie incomplete alla popolazione sulla sanità valbormidese.

Mi auguro che il 29 dicembre l’Assessore Montaldo e la Direzione dell’Asl arrivino al tavolo con i Sindaci della Valbormida con un piano chiaro e risposte precise sull’Ospedale di Cairo in quanto, lo ribadisco, non ho assolutamente nessuna intenzione di certificare con il silenzio la degenerazione di un Ospedale che deve dare risposte certe alla sanità Valbormidese” conclude il sindaco di Cairo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.