IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Millesimo rende omaggio ai gruppi musicali riconosciuti dal Ministero della Cultura

Millesimo. Manifestazione per la consegna dei riconoscimento dei gruppi musicali locali programmata dal sindaco Mauro Righello dopo il conferimento da parte del Ministero delle Attività Culturali che si è tenuta a Genova lo scorso 29 novembre presso l’Auditorium “Eugenio Montale” presieduto dall’assessore della Regione Liguria Angelo Berlangieri in adesione all’iniziativa promossa dal Ministero stesso, in occasione del 150° dell’Unità d’Italia.

Mercoledì 14 dicembre alle ore 20,30 nella sala consiliare del palazzo comunale verranno quindi insigniti dal riconoscimento la banda musicale “Antonio Pizzorno”, la corale parrocchiale “Santa Cecilia”, i cantastorie “Giampaolo & Agnese” e il gruppo musicale “La Compagnia”, quindi i gruppi musicali individuati dal consiglio comunale tenutosi lo scorso diciotto gennaio, in concomitanta a tutti i consigli comunali convocati nei comuni d’Italia aderenti all’iniziativa.
La proposta deliberata per il riconoscimento dei quattro gruppi musicali millesimesi aventi le caratteristiche relativi alla valorizzazione della musica popolare e amatoriale tramandata dal 1861 sino a giorni nostri, ha trovato appunto l’accoglimento da parte del Ministero per le Attività Culturali.

La motivazione dell’interesse per tali gruppi, in adesione alle caratteristiche richieste, guardano alla valorizzazione a alla promozione delle attività culturale, oltre alla partecipazione alle esecuzioni musicali e del canto in occasione delle manifestazioni e degli avvenimenti sociali e rappresentano l’espressione culturale tipica dei territori e, dall’altro lato, agiscono come bacini di aggregazione sociale e culturale che favoriscono relazioni tra diverse generazioni, sviluppano le attitudini alla conoscenza e all’esecuzione musicale, avvicinano il pubblico alla fruizione della musica popolare e valorizzano la ricca tradizione locale, regionale e le vocazioni presenti nel territorio nazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.