IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manovra, Rossetti: “Rischio fallimento per le aziende di trasporto, servono 800 mln”

Regione. “Ottocento milioni in più per il trasporto pubblico locale in grado di riportare la barra dei finanziamenti al 2010 quando a disposizione del tpl c’erano 2 miliardi, in caso contrario le aziende di trasporto pubblico locale sono a rischio fallimento”. E’ quanto ha ribadito oggi alla Camera l’assessore al bilancio della Regione Liguria, Pippo Rossetti in rappresentanza delle Regioni italiane, insieme ad esponenti dell’Anci e dell’Upi nel corso dell’audizione per approfondire la manovra.

“La prima questione che abbiamo posto – ha detto Rossetti – è il trasporto pubblico locale e ferroviario e il suo finanziamento. Per questo servono 2 miliardi, come attestato dal Governo a novembre di quest’anno. Il decreto Monti pur avendo integrato con 800 milioni le risorse assegnate alle regioni dal precedente Governo che ammontavano a 400 milioni non ha però mantenuto l’iniziale impegno per il 2012 che avrebbe consentito di mettere in sicurezza il Tpl”. Le Regioni hanno pertanto chiesto al Governo un’integrazione di 800 milioni, la sola che può consentire di “evitare il fallimento delle aziende di trasporto e la cassa integrazione per i ferrovieri”.

Nel corso dell’audizione è stata posta all’attenzione dell’esecutivo anche la questione della sanità. “Come Regioni – ha detto Rossetti – ci aspettiamo 600 milioni in più a livello nazionale, pari a 30 milioni per la Liguria. A fronte infatti di una copertura del finanziamento per la sanità con un incremento dell’Irpef nazionale, si è però registrata una riduzione dei finanziamenti nel patto per la salute che nel 2012 prevedeva un aumento del 2,8%”. Pollice verso da parte delle Regioni anche sulla tassa di stazionamento per le barche da diporto” che andrebbe a diminuire la competitività dell’Italia nei confronti delle nazioni limitrofe con la conseguente penalizzazione del turismo costiero e della cantieristica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.