IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Intervengono per soccorrere anziano caduto dalle scale ma vengono aggrediti dai figli ubriachi: sotto choc sanitari del 118

Pallare. Medici e volontari di soccorso aggrediti e malmenati durante un intervento di emergenza. L’episodio è avvenuto oggi pomeriggio intorno alle 14 a Pallare quando l’automedica del 118 e un’ambulanza sono intervenute per un anziano caduto dalle scale nella sua abitazione.

Giunti sul posto i sanitari hanno trovato l’uomo riverso in fondo al pianerottolo che lamentava forti dolori alla schiena ma improvvisamente sono stati aggrediti dai due figli del ferito che ubriachi e in evidente stato di alterazione, hanno iniziato ad inveire contro di loro prima a parole e poi malmenandoli senza un evidente motivo, impedendogli di soccorrere il povero anziano rimasto a terra.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Cairo che hanno provveduto a calmare i due uomini permettendo ai sanitari di prestare le cure all’uomo che è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Cairo.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti l’anziano sarebbe caduto accidentalmente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angelo bianco

    Ubriachi…ahahah….. che sfigati.. Non ho parole.

  2. F.F.
    Scritto da F.F.

    esatto protesta, proprio cosi e sono i primi che arrivano su qualsiasi tipologia di intervento, dalla belinata alla bugna!!!

  3. Scritto da protesta

    E ricordiamoci che i volontari non sono nemmeno professionalmente riconosciuti dallo Stato,ma sono il primo anello nella catena del soccorso…

  4. Scritto da il liquidatore

    senza parole!