IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incendio Vado, assessore Illarcio: “Ora è il vento il nemico da monitorare” foto

Vado Ligure. La parola fine non si può ancora pronunciare quassù, sulle alture vadesi carbonizzate dalle fiamme divampate la notte della vigilia di Natale. Ora è il vento a preoccupare: le previsioni meteo parlano di un ritorno del “nemico” che, come accaduto nei giorni scorsi, potrebbe trasformare piccoli focolai in sentieri di fuoco. Giovedì, infatti, il vento dovrebbe rialzarsi e, fino ad allora, nessuno potrà tirare un sospiro di sollievo.

“E’ iniziata l’opera di bonifica – dice Enrcio Illarcio, assessore all’urbanistica del Comune di Vado – e i cittadini si mostrano attenti e collaborativi nel segnalare tempestivamente anche i più piccoli focolai che vengono così immediatamente spenti. Diciamo che se questa notte trascorrerà tranquilla e il vento non ci giocherà brutti scherzi potremo dire che il peggio è passato”.

“Il danno è enorme e l’area interessata dall’incendio è imponente – continuas l’assessore – Ora dobbiamo pensare a soluzioni che impediscano il ripetersi di devastazioni simili. E’ vero, sul lato di Bergeggi c’è una colonnina antincendio che farebbe comodo anche sul lato vadese, almeno nelle zone vicino alle case. Valuteremo il da farsi chiedendo aiuto anche alla Provincia e alla Regione. La cosa che ci ha confortato è sapere che ci sono persone come i volontari antincendio sempre pronti a dare una mano: sono loro gli angeli moderni”.

“Per ciò che concerne le cause del rogo non credo che ad innescare tutto ciò possano essere stati solo dei petardi. Comunque saranno gli inquirenti a dirci cosa è accaduto qui”, conclude Ilarcio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.