IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Impianto sportivo polifunzionale di Boissano: il punto dopo il primo anno di gestione foto

Boissano. Ad un anno dall’inaugurazione dell’impianto sportivo polifunzionale di atletica leggera il sindaco Rita Olivari fa il punto dopo il primo anno di gestione. Alla conferenza erano presenti anche l’assessore allo sport Daniela De Falco del Comune di Boissano, i rappresentanti dei Comuni sottoscrittori dell’accordo che, tramite la Comunità Montana Ponente Savonese, ha consentito la realizzazione dell’impianto, unitamente a tecnici e dirigenti dell’Atletica Arcobaleno Savona.

Testimonial d’eccezione il plurititolato campione imperiese Luciano Acquarone, una leggenda vivente del mondo della corsa che solo nella stagione 2011 ha realizzato ben 4 nuovi primati europei di categoria, l’ultimo dei quali, sui 1500 metri, è stato conseguito proprio sulla pista di Boissano lo scorso 5 Ottobre.

L’incontro è stato l’occasione per prendere atto dei risultati più che positivi di 12 mesi di lavoro e promozione sportiva, svolto quotidianamente presso l’impianto da Rosella Loiacono (già ottocentista di livello nazionale e tecnico di atletica leggera) e Carlo Galiano, i due giovani rappresentanti dell’Atletica Arcobaleno, società cui è stata affidata la gestione sperimentale dell’impianto con durata biennale.

Nel 2011 non sono mancati i momenti agonistici di rilievo, abbinati ad eventi promozionali ed interventi rivolti a favorire la frequentazione dell’impianto da parte delle scuole.

Per quanto concerne il 2012 obiettivo primario sarà il consolidare quanto di positivo realizzato, potenziando ulteriormente la dotazione delle attrezzature sportive, incrementando la frequentazione della struttura (anche grazie ad interventi mirati per favorire la realizzazione di stages di allenamento da parte di gruppi sportivi stranieri e del nord Italia) e promuovendo l’organizzazione di eventi (con l’obiettivo di proporre anche in questo contesto una manifestazione per atleti diversamente abili).

Nell’ambito organizzativo il momento “clou” sarà sicuramente rappresentato dalla organizzazione del 18° Incontro dell’Amicizia, un triangolare a carattere internazionale che vedrà la partecipazione del club catalano di Girona e di una delegazione della Savoia, oltre al team dell’Atletica Savonese impegnato anche sul fronte organizzativo. La formula “open” (che consentirà la partecipazione anche di atleti tesserati per altri club) consentirà con ogni probabilità di superare le oltre 300 presenze in pista, un risultato sicuramente prestigioso.

Importanti, anche nell’ambito di questo progetto, le sinergie (sia a carattere locale che provinciale e regionale) che consentiranno di reperire le risorse umane, oltre quelle economiche, necessarie per una piena riuscita dell’evento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.