IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune di Savona mette a disposizione delle associazioni i locali delle ex Circoscrizioni foto

Savona. “Da quando è cessata l’attività amministrativa e si sono liberati tutti gli spazi occupati precedentemente dal consiglio o dalla presidenza, le ex circoscrizioni si sono rese disponibili a favore di associazioni culturali, sportive e socio-sanitarie. Grazie ad una comunità di intenti, siamo riusciti a soddisfare tutte le loro esigenze e attraverso questa collaborazione sono entrate nel circuito 26 associazioni nuove che prima non disponevano di questa agevolazione” riferisce l’assessore al decentramento del Comune di Savona, Sergio Lugaro.

“In particolare nell’ex prima circoscrizione ci sarà la sede della Casa del Mutuo aiuto con l’associazione Amali che comprende 12 gruppi che si occupano di malesseri sociali e sanitari. E’ una cosa di cui andiamo fieri poiché è l’unica in Liguria. A gennaio ci sarà l’inaugurazione vera e propria; questi gruppi fanno una vera e propria prevenzione gravando positivamente sul lavoro compiuto dall’Asl” prosegue Lugaro.

La concessione a titolo gratuito potrà essere rinnovata ogni anno. “Un domani dalle associazioni sociali potrebbe nascere la base per le riunioni di quartiere e di aggregazione. La politica è molto cambiata rispetto ai comitati di quartieri. La mia idea è che potrebbero nascere delle assemblee consuntive per proporre delle iniziative ai forum tematici da sottoporre all’amministrazione” conclude Lugaro.

L’Assessorato inoltre ha messo questi locali a disposizione per organizzare corsi di varia natura (yoga, ginnastica eutonica, ceramica decorata, bigiotteria e decorazione Creativa, decoupage), a cui ha dato anche contributo economico per la realizzazione. I corsi si terranno presso le sedi delle ex Circoscrizioni e, per la partecipazione, prevedono una quota di iscrizione – da versare agli organizzatori – che varia dai 20 ai 30 euro a seconda del corso. Il Comune mette a disposizione la sede e copre oltre il 50% delle spese necessarie a tenere i corsi, per un totale di 210 posti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.