IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey in line, Skating Savona battuto e amareggiato: “Entrate assassine ignorate dall’arbitro”

Savona. Si interrompe a Milano, contro i Monsters, la striscia positiva dello Skating, dopo 4 vittorie consecutive. A ranghi ridotti e con Monaco fortemente rallentato da una distorsione alla caviglia, le orche hanno affrontato questa trasferta con la speranza di riuscire in un’impresa epica su una pista affaticante per dimensioni e fondo.

Ma non è andata bene. “Purtroppo – affermano in casa savonese – l’ennesimo arbitraggio di basso livello ha condizionato il match, con alcune entrate assassine in scivolata ignorate dal referee, fino a quella che ha definitivamente messo fuori gioco Monaco, spianando la via del goal ai lombardi”.

Il primo tempo vede subito gli ospiti in vantaggio al 7° con Andrea Salzano, al primo centro stagionale, su azione personale. La partita scorre veloce con un’alternanza di azioni e belle parate, fino al pareggio dei padroni di casa che chiude una prima frazione godibile.

Nel secondo la partita comincia ad incattivirsi, con i Monsters autori di interventi pericolosi, mentre l’arbitro li sanziona per banali trattenute della stecca o sgambetti. Alla seconda opportunità in powerplay i liguri mandano a segno Parodi, il quale ribatte in rete un tiro di capitan Monaco. Ora il Savona tiene in mano la partita arrivando tranquillamente al secondo intervallo in vantaggio.

Il terzo periodo vede la  squadra di casa subito motivata e aggressiva, forse troppo, e nell’ennesima entrata in scivolata, vietata dal regolamento ma non sanzionata, Monaco vola in piena velocità e cade malamente sulla spalla sinistra. Subito dopo i Monsters pareggiano bucando il goalie Bermano, subentrato a metà partita a Taraschi, autore di un’ottima prestazione. Al 10° l’ennesimo intervento irregolare e non sanzionato su Monaco lo mette definitivamente ko con un pollice inutilizzabile. Con la difesa sguarnita i milanesi segnano ancora all’11° e due volte nell’ultimo minuto all’incolpevole Claudino Bermano.

“Non è accettabile una condotta arbitraria così negligente – proseguono i dirigenti nerofucsia -, con i giocatori savonesi in balia degli interventi scoordinati e irregolari degli avversari e un direttore di gara pressochè assente. Questo sport è per le proprie caratteristiche pericoloso e se viene concesso ai giocatori di superare il limite, non possono che risultare infortuni facilmente evitabili con una maggiore autorità”.

Lo Skating Club Savona ha schierato Taraschi, Bermano, Tassinari, Esposito, Monaco, Parodi, Al. Salzano, An. Salzano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.