IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fondo emergenza, diocesi savonese: “Sostenute 617 famiglie con disagio”

Savona. Nell’ambito delle proposte diocesane per l’Avvento di quest’anno “In famiglia si spezza il pane”, domenica 11 dicembre si svolgerà una raccolta fondi di destinata al “Fondo emergenza famiglie”. Proposta a tutte le parrocchie e a tutta la società civile savonese, si tratta della quarta colletta per rilanciare il fondo fortemente voluto dal vescovo Vittorio Lupi,
che continua nella sua opera di intervento a favore delle famiglie e di singoli in difficoltà.

Come conferma la Caritas diocesana, la situazione sociale si sta aggravando sempre più ed è urgente essere a fianco di chi fa fatica a vivere. La somma della raccolta dal suo inizio, avvento 2008, al 28 novembre 2011 ha raggiunto la cifra ragguardevole di 409.286 euro e sono stati distribuiti 338.937 euro a 617 famiglie o singoli per differenti situazioni di disagio. In particolare sono stati erogati 159.750 euro per problematiche relative all’abitare a 285 situazioni differenti per pagamento canoni di locazione, utenze, spese condominiali. Sono stati erogati 56.312 euro per spese sanitarie, alimentari e trasporti a 173 differenti nuclei o singoli. Inoltre il Fondo eroga anche microcrediti non onerosi per situazioni debitorie temporanee, per un totale di 159 microcrediti, equivalenti a 122.876 euro di cui sono già stati definiti inesigibili 42.788 euro relativi a 66 microcrediti e sono stati restituiti 47.074 euro relativi a 84 microcrediti attivati.

Il ”Fondo Emergenza Famiglie” è stato pensato per essere partecipato il più possibile dalla diverse realtà istituzionali, civili ed ecclesiali del territorio savonese, attraverso istituti, aziende, enti privati e pubblici, associazioni e privati cittadini. Il grande successo è dovuto proprio alla molteplicità delle risorse pervenute per un unico obiettivo. Se è pur vero che la particolare situazione congiunturale di profonda crisi economica è stato il motivo di implementazione dell’iniziativa, l’obiettivo è quello di avere un fondo permanente sul territorio anche per il futuro destinato alle situazioni di singoli e famiglie in difficoltà. Per questo motivo i 47.074 euro di microcrediti ad oggi restituiti rientrano nel Fondo Emergenza Famiglie creando una rotazione per ulteriori prestiti da erogare a nuove situazioni di famiglie in difficoltà.

“In occasione dell’Avvento del 2008 abbiamo avviato una raccolta come risposta alla crisi economica che in Italia ha coinvolto migliaia di famiglie e singoli, che fino a poco tempo fa non si potevano considerare a rischio di povertà – spiegano i responsabili della Caritas – anche quest’anno, in occasione del Natale e attraverso la voce del Vescovo, come segno di preoccupazione e di vicinanza per ciò che ha portato con sé la crisi economica, abbiamo rilanciato il Fondo Emergenza Famiglie, uno strumento che grazie all’importante partecipazione di molti si è trasformato in una sottoscrizione aperta a tutti i soggetti del territorio che giunge al suo quarto anno di vita”. “Ciò che era nato come un piccolo segno in un momento di difficoltà è oggi un significativo strumento di sostegno concludono –il resoconto di tre anni di attività del fondo, da un’idea dell’impegno solidale che i Savonesi hanno voluto esprimere e del lavoro svolto dagli uffici della Caritas e della Fondazione ComunitàServizi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Zanardi
    Scritto da Zanardi

    e alle vittime dei preti pedofili savonesi che il vescovo Lupi ha lasciato sotto un ponte, licenziate ecc? a loro nulla?

  2. Scritto da Resist

    La Caritas fa un ottimo lavoro a fronte di una società umana nel suo complesso egoista e ottusa. Ma cerchiamo di mantenere la coscienza vigile:
    nel mondo ci sono ancora 1,4 miliardi di poveri.
    Sarebbero sufficienti 13 miliardi di euro per garantire condizioni di salute e nutrizione accettabili.
    In Europa e USA si spendono ogni anno 17 miliardi di euro solo per gli animali domestici.
    Le spese militari nel 2010 sono state:
    Italia– 37 miliardi di dollari,
    Stati Uniti–698 miliardi di dollari.
    I Cristiani dovrebbero denunciare questo scandalo tutti i giorni e in tutte le Messe perchè questa società deve cambiare e la “raccolta fondi” è cosa troppo piccola.